Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 928
MODICA - 31/05/2013
Attualità - Promosso dal Centro Studi sulla Contea di Modica per recuperare risorse per la chiesetta rupestre

Fieramente in Fiera per fondi da destinare a S. Venera

La manifestazione è alla seconda edizione e si tiene domenica. Intenso programma di attività

Torna «Fieramente in Fiera». L’evento si terrà domenica in un agriturismo per iniziativa del Centro Studi sulla Contea di Modica. Si tratta di una mostra mercato en plein air finalizzata alla raccolta di fondi, grazie al ticket di ingresso, per il restauro conservativo della chiesetta rupestre di S. Venera al quartiere della Catena, già acquistata dal Centro Studio con fondi messi a disposizione dai 75 soci dell’associazione.

Il Centro Studi, così come ha già fatto per la chiesetta di S. Niccolò, è fortemente impegnato sul versante del recupero dei beni architettonici e culturali della città e «Fieramente in Fiera» è occasione propizia per coniugare la finalità prima dell’associazione ed il piacere dello stare insieme. L’iniziativa è stata voluta dal presidente del Centro Studi Paolo Failla ed ha avuto il patrocinio dell’assessorato alla Cultura. «Fieramente in Fiera» offrirà l’opportunità di ammirare i prodotti artigianali del territorio grazie alla presenza di artigiani e collezionisti di qualità nel loro settore.

Numerosi si annunciano gli stand della mostra mercato che saranno allestiti; per l’occasione è stato anche previsto anche un concorso fotografico dal tema «Uno scatto in campagna» oltre ad un raduno di macchine d’epoca con «Gli amici delle macchine d’epoca» di Siracusa e concerti. Il programma comprende inoltre conversazioni su l’enogastromia, le piante, le letture da romanzi e raccolte di poesie di autori del territorio.