Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:38 - Lettori online 817
MODICA - 29/05/2013
Attualità - Cessa d’esistere la società di gestione della zona artigianale di contrada Michelica

Art.Gest. sciolta e messa in liquidazione

La protesta del presidente della Cna territoriale Piero Bonomo Foto Corrierediragusa.it

Dopo molte e ripetute sollecitazioni, l’Art.Gest., la società di gestione della zona artigianale di contrada Michelica, è stata finalmente sciolta e messa in liquidazione. Lo fa notare la Cna di Modica che sottolinea come, invece, per modificare il regolamento della zona artigianale, venendo incontro alle richieste avanzate dalle imprese, è stato sprecato senza risultati un mare di tempo. Tempo vitale per le piccole e medie imprese che stanno cercando in tutti i modi di sopravvivere alla lunga ondata della crisi. «Ma c’è di più – aggiunge il presidente della Cna territoriale, Piero Bonomo (foto) – dal mese di agosto dell’anno scorso è pronto il bando con cui sarebbe possibile procedere all’assegnazione dei lotti liberi sempre all’interno dell’area di contrada Michelica. Il problema, però, è che il bando non è stato ancora pubblicato sebbene da più parti si insista sulla necessità di invertire una tendenza che, di fatto, resta sempre ancorata ad una precarietà che ci fa temere per il ritardo nell’attivazione delle procedure destinate alla crescita. Abbiamo sempre collaborato, è bene precisarlo, con tutte le Amministrazioni comunali che si sono avvicendate.

Cercheremo sempre di riporre la massima fiducia nella controparte mantenendo la nostra autonomia dalla politica. Perché soltanto così, cioè con solleciti propositivi, è possibile, secondo noi, trovare soluzioni concrete agli innumerevoli disagi delle piccole e medie imprese». Per la Cna, però, è indispensabile che la prossima Amministrazione comunale ed il prossimo Consiglio che verrà fuori dalla tornata elettorale del 9 e del 10 giugno tenga conto della drammatica situazione in cui versa l’intero comparto. «Noi siamo sempre disponibili – prosegue il responsabile organizzativo della Cna di Modica, Carmelo Caccamo – a confrontarci con tutte le forze politiche e sociali della città che hanno a cuore lo sviluppo e la crescita delle nostre aziende. A patto, però, che adesso si dia sempre più spazio ai fatti piuttosto che alle parole».