Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 877
MODICA - 08/05/2013
Attualità - E’ iniziata il 9 aprile con la solenne concelebrazione nella chiesa di S. Pietro

Il Vescovo Staglianò chiude la visita pastorale a Modica

Incontri con gli ammalati, i giovani, gli studenti ed i commercianti tra gli ultimi appuntamenti Foto Corrierediragusa.it

Il vescovo si avvia concludere la sua visita pastorale in città. E’ iniziata il 9 aprile con la solenne celebrazione eucaristica nella chiesa di S. Pietro e si concluderà domani nella chiesa della Madonna della Catena. E’ stato un mese intenso per Mons. Antonio Staglianò (nella foto) che ha toccato tutte le realtà religiose e civili della città a cominciare dalla visita a palazzo S. Domenico dove è stato accolto dal sindaco e da tutto il consiglio comunale nel suo secondo giorno di visita.

Mons. Staglianò non ha mancato di visitare i consigli pastorali delle varie parrocchie e gli ammalati sia presso il Boccone del Povero sia presso alcune case dove ha portato la novella del buon pastore dando speranza e conforto a quanti soffrono. Significativi gli incontri di ieri prima con gli studenti e poi al cantiere «Crisci ranni» di via Fontana per concludere alla Domus Petri con i commercianti e le categorie imprenditoriali.

Al Liceo Musicale, alla scuola media «Ciaceri» ed al Classico «Tommaso Campailla» Mons. Staglianò si è confrontato con i giovani sul senso di vivere la religione oggi. Un impegno che comporta scelte importanti, ha detto il vescovo, che mette ognuno in gioco in un momento delicato della propria vita. Mons. Staglianò ha stimolato i giovani all’impegno, al dovere, al senso di responsabilità perché la gioventù possa essere vissuta in modo pieno e non banalizzata con falsi miti ed attrazioni. Il vescovo ha poi ascoltato la preoccupazione ed il disagio dei commercianti e degli imprenditori nell’incontro alla Domus Petri.

I presenti hanno fatto appello alla chiesa perché sostenga le ragioni di tante famiglie che hanno difficoltà ad andare avanti per via della crisi economica e sociale. Il malessere delle categorie è palpabile ed incide sulle famiglie mettendo in crisi rapporti e certezze. Mons. Staglianò ha avuto parole di solidarietà e di conforto assicurandola vicinanza della chiesa a quanti vivono momenti di difficoltà economica e non riescono a far fronte alle necessità della vita quotidiana.