Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:28 - Lettori online 1426
MODICA - 27/04/2013
Attualità - L’evento non perde il suo fascino

Festa di San Giorgio a Modica, ma senza bancarelle

A questa edizione della festa manca il contorno delle manifestazioni folkloristiche Foto Corrierediragusa.it

E’ il giorno del patrono. La festa di S. Giorgio non perde il suo fascino e la sua connotazione popolare in città. E’ una festa fatta in casa l’edizione 2013 per via delle poche risorse a disposizione del comitato organizzatore che ha dovuto approntare un programma contenuto, almeno rispetto al passato. A questa edizione della festa mancano le bancarelle ed il contorno delle manifestazioni folkloristiche che sono state limitate al concerto di cantanti locali e ad uno spettacolo teatrale di una compagnia amatoriale. Non manca tuttavia la devozione ed il senso di religiosità che nel corso della settimana si sono manifestati nei vari appuntamenti, a cominciare dalla processione dei bambini in onore di S. Giorgio con la processione della riproduzione ridotta della statua. Oggi pomeriggio invece e per tutta la serata la processione sfilerà prima per Modica Alta e poi per il centro storico.

L’uscita dalla chiesa è fissata dopo la celebrazione eucaristica delle 16. Alla processione partecipano l’Ordine sovrano dei Cavalieri teutonici di S. Giorgio, l’associazione S. Giorgio di Ragusa e quella di Piana degli Albanesi. L’accompagnamento musicale è affidato alla Civica Filarmonica di Modica diretta dal maestro Franco Di Pietro. Lo spettacolo pirotecnico dalla colina dell’Idria saluterà il rientro in chiesa della processione, previsto per le 22.30, e subito dopo i tradizionali «gira» per le navate della chiesa a cura dei portatori di S. Giorgio.