Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 952
MODICA - 16/02/2013
Attualità - Approvazione all’unanimità del consiglio comunale

Consorzio turistico e tassa di soggiorno una realtà a Modica

Il dibattitto in aula ha visto l’intervento di molti dei 19 consiglieri presenti

Il Consorzio turistico è realtà. Il consiglio comunale ha approvato all’unanimità la proposta di istituzione del Consorzio e l’istituzione della tassa di soggiorno per quanti risiederanno in strutture ricettive nel territorio comunale. Il 90 per cento del gettito sarà devoluto con cadenza bimestrale al Consorzio per i propri fini istituzionali. Il resto della tassa confluirà invece in un capitolo del bilancio comunale. All’ente toccherà il controllo delle legittimità della spesa. Il Consiglio di amministrazione del Consorzio sarà costituito da nove componenti, con maggioranza espressa dai soci dell’organismo, il delegato dell’amministrazione sarà presente nel Cda ed il sindaco si riserverà di nominarne il direttore.

Il Consorzio sarà costituito da titolari di strutture alberghiere e ricettive in genere, ristoratori, operatori turistici e quanti operano in questo comparto economico. Come rileva Paolo Failla, presidente della Confcommercio e vicepresidente di Federalberghi «Il Consorzio sarà un organismo snello e non il solito «baraccone». I componenti del Consiglio di amministrazione opereranno in modo assolutamente gratuito e trasparente, spinti solo dalla prospettiva di rilanciare dal punto di vista turistico la città, consapevoli dello sviluppo che essa potrà avere per ricaduta su tutti gli altri settori commerciali».

Soddisfazione è stata espressa anche da Giorgio Cerruto, ex assessore al Turismo, che ha sostenuto l’idea lanciata dagli operatori turistici della città. Il dibattitto in Consiglio comunale ha visto l’intervento di molti dei 19 consiglieri presenti. Alle varie domande poste per i chiarimenti ha risposto il dirigente dell’ufficio turismo, Giorgio Muriana, che ha chiarito che anche i soci del Consorzio parteciperanno con una quota alle spese e che l’organismo è aperto a quanti vogliono e credono nelle potenzialità turistiche della città. Proprio su questi temi si è tenuto un mese fa un convegno all’auditorium Floridia dove sono state illustrate da docenti e tecnici le finalità e la organizzazione di un Consorzio turistico.

Questo dovrà puntare, come ha ribadito Paolo Failla, a promuovere il brand della città in modo sinergico, senza disperdere risorse ed energie come è accaduto finora. Vitale sarà il sapiente investimento dei fondi derivanti dalla tassa di soggiorno il cui ammontare non sarà meno di un euro a persona a pernottamento.