Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 673
MODICA - 02/02/2013
Attualità - Intanto è stato pubblicato il bando per la ricerca del gestore dell’evento

Chocobarocco 2013 slitta ancora: si terrà in autunno

I tempi ormai ristretti rendono impossibile rispettare le date programmate del 7-10 Marzo Foto Corrierediragusa.it

Arrivederci in autunno, Chocobarocco. L’edizione 2013 è slittata e la data più presumibile, alla luce delle ultime vicende è quella di fine ottobre. I tempi ristretti rendono praticamente impossibile rispettare i tempi stabiliti. La manifestazione era stata già fissata nella prima settimana di marzo ma le date sono praticamente scomparse dal bando messo a punto dal dirigente del settore Turismo e reso pubblico. Il bando intende infatti ricercare partner interessati ad organizzare l’evento incentrato sul cioccolato di Modica, capaci di assumere la responsabilità dell’organizzazione degli eventi, della promozione pubblicitaria, della logistica.

Le date in un primo momento indicate, dal 7 al 10 marzo sono state cancellate non facendo accenno ad altre e lasciando volutamente tutto nel vago con data da destinarsi. A palazzo S. Domenico, tuttavia, si parla senza mezzi termini della fine di ottobre come già avvenuto per l’edizione 2011 della manifestazione visto che i mesi caldi, da maggio a settembre non sono l’ideale per l’esposizione del cioccolato. Amministratori e Consorzio di Tutela del Cioccolato hanno dovuto prendere atto che i tempi per l’organizzazione di Chocobarocco erano strettissimi ed inoltre le concomitanti elezioni, sia a febbraio sia ad Aprile, avrebbero distratto l’attenzione e le energie. Altro fatto determinante è il reperimento delle risorse per l’organizzazione dell’evento visto che gli enti pubblici, a cominciare dalla Regione, hanno chiuso tutti i rubinetti.

Si deve dunque fare totale affidamento sui privati e questo è il senso del bando pubblicato che cercherà di individuare un partner. Tutto da verificare se ci saranno eventuali aspiranti e soprattutto a quali condizioni. L’unico dato certo ad oggi è la cancellazione della data di marzo, l’impossibilità di tenere l’evento ad aprile e lo slittamento all’autunno.