Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 637
MODICA - 24/01/2013
Attualità - Posizionata sulla base della fontana è stata voluta come installazione per le festività natalizie

La stella cometa di piazza Rizzone rimossa entro il mese

L’assessore alla Cultura, Annamaria Sammito, è categorico: "Avevamo già detto che era un’installazione temporanea" Foto Corrierediragusa.it

La stella cometa scomparirà. Anna Maria Sammito, assessore alla Cultura a palazzo S. Domenico, sgombra il campo da ogni dubbio. L’installazione creata da Angelo Ruta (nella foto) e donata alla città sarà rimossa dalla fontana di piazza Rizzone.

In queste ultime settimane il dibattitto sulla rimozione o meno sull’installazione si è fatto più intenso. Da una parte quanti sostengono che l’opera, rappresentazione artistica di una cometa realizzata con uno speciale materiale, possa e debba restare dove è perché abbellisce e comunque non toglie nulla alla fontana di piazza Rizzone che è venuta meno alla sua funzione. La fontana infatti non funziona perché la mancanza di energia elettrica non consente di attivare i motori che disperdono e diffondono l’acqua. Una fontana che non ha la funzione per la quale è stata realizzata e che si vuole funzionalizzare con l’installazione di angelo ruta. Dall’altra parte chi invece pensa che l’installazione è sovra dimensionata, non organica e soprattutto non in sintonia con tutto il contesto. In ogni caso la stella cometa era stata pensata e proposta come un fatto temporaneo, legato alle festività natalizie. Dice l’assessore alla Cultura: «L’installazione di Angelo Ruta, anche per la sua concezione simbolica legata al Natale come stella cometa, mi è apparsa gradevole nell’ambito della veste natalizia della città. Abbiamo deciso di prolungarla fino al 30 gennaio come anche la mostra al Palazzo della Cultura e l’installazione delle torri all’atrio comunale per permettere una maggiore fruizione di pubblico anche scolastico alle opere del nostro concittadino che ringrazio pubblicamente per l’apporto gratuito dato alla sua città. Ma desidero ribadire che la Stella Cometa di Angelo Ruta è un’installazione temporanea sulla Fontana del Cellini, alla cui base sta un‘idea progettuale organica con la struttura urbanistica in cui è inserita e con il contesto architettonico che la circonda.

L’amministrazione non ha mai avuto titubanza al riguardo e non ha mai inteso aprire nessun dibattito cittadino su un’ eventuale collocazione definitiva della stella cometa sulla fontana del Cellini. Il dibattito aperto sui social network è del tutto gratuito e ininfluente, per quanto certamente positivo perché contribuisce, come qualsiasi confronto, ad accrescere ed arricchire la consapevolezza e il senso di appartenenza della nostra identità culturale».