Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 18:19 - Lettori online 779
MODICA - 04/01/2013
Attualità - Gli operatori ecologici ritornano alla piena operatività sabato mattina

Dopo 2 giorni di stop, a Modica riprende raccolta rifiuti

Due autocompattori della impresa Puccia trasferiranno i rifiuti nella discarica di Motta S. Anastasia

Nuova formula per il trasferimento dei rifiuti solidi urbani alla discarica di Motta S. Anastasia. Da sabato mattinaa infatti i due autocompattatori della impresa Giorgio Puccia trasporteranno in autonomia l’immondizia presso la discarica catanese. Si tratta di 30 tonnellate al giorno al costo di circa 700 euro a tratta. Considerata la quantità di immondizia che viene raccolta in città i tecnici ritengono che basteranno solo due viaggi al giorno verso Motta S. Anastasia. Si chiude così il percorso di trasferenza che era stato adottato finora con gli autocompattatori che si recavano a Scicli per conferire lasciando a Scicli l’onere del trasferimento dell’immondizia in discarica. Questo sistema ha comportato un costo più alto di circa il 50 per cento in più.

Da sabato dunque i netturbini ritorneranno nel pieno della loro operatività e la città sarà ripulita dopo due giorni di fermo causati dal rifiuto di Scicli di trasferire in discarica l’immondizia. L’impresa conta di svuotare cassonetti e trespoli in giornata anche ricorrendo ad un ulteriore viaggio pomeridiano verso la discarica. In questi due giorni di pausa l’immondizia è stata comunque raccolta in sacchi neri di plastica per favorire il ritiro e le motoapi ed i mezzi in dotazione alla impresa Puccia non sono stati svuotati. Stamane sarà superlavoro per i netturbini dell’impresa soprattutto nelle zone periferiche e rurali dove l’immondizia si è accumulata in quantità considerevoli.