Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 713
MODICA - 15/12/2012
Attualità - La scomparsa repentina di una delle prime farmaciste donna della città

Si è spenta la dottoressa Maria Caccamo Mantegna

I funerali sono stati celebrati sabato scorso nella chiesa di San Pietro, gremita da parenti e amici

Si è spenta serenamente la dottoressa Maria Caccamo Mantegna, una delle prime farmaciste donna della città, da oltre un cinquantennio punto di riferimento di almeno tre generazioni nella storica e omonima farmacia di piazza Corrado Rizzone. La repentina scomparsa della dottoressa Maria ha lasciato sgomenti quanti, fino a qualche giorno fa, l’avevano come sempre salutata da dietro il bancone della farmacia, che continuava a gestire instancabilmente insieme al figlio e alla nuora.

I funerali sono stati celebrati sabato scorso nella chiesa di San Pietro, gremita da parenti e amici. Il sacerdote don Corrado Lorefice, che ha concelebrato l’eucaristia, ha tratteggiato non solo l’aspetto professionale, ma anche e soprattutto quello umano della dottoressa Maria, di cui è stata evidenziata la sua bontà d’animo, unitamente a quella sua caratteristica espressione autoritaria ma gentile al tempo stesso, che infondeva sicurezza a quei clienti che lo stesso sacerdote ha definito come «Una grande famiglia».

«In fondo – ha detto don Lorefice – cos’è una farmacia, se non una sorta di piccola chiesa in cui si parla con il farmacista dei propri problemi, non solo di salute, così come si fa con un prete? In farmacia non si va solo per comperare la medicina – ha concluso don Lorefice nella sua bella omelia – ma anche per confidarsi con il farmacista, per aprire il cuore, e la dottoressa Maria sapeva ascoltare tutti».

Alla famiglia Caccamo - Mantegna le più sentite condoglianze di Corriere di Ragusa .it


un ricordo
16/12/2012 | 15.20.15
Nuccio Tuttobene

Mi dispiace. In questi giorni resi molto tristi dalla scomparsa della mia cara suocera, apprendere della scomparsa della farmacista sig.ra Caccamo mi colpisce in modo particolare. A Vittoria tanti ricorderanno la giovane signora che gestiva la Farmacia Cannizzo presso i locali di via Cavour di fronte al Cinema Roxy, con l´anziana madre a farle compagnia. Io ero un ragazzino e la signora Cacccamo era un´amica di famiglia. Che brutto anno questo 2012. Al figlio ed ai suoi parenti le mie più sentite condoglianze. Nuccio Tuttobene