Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:11 - Lettori online 1801
MODICA - 14/12/2012
Attualità - Dopo l’inizio dei lavori alla rotatoria di via Resistenza Partigiana e a Treppiedi

Polo commerciale: "Grazie per le macerie di Natale"

L’associazione dei titolari dei negozi non condivide tempi e modi di intervento in un periodo delicato per le vendite Foto Corrierediragusa.it

Pale meccaniche e ruspe invadono il Polo commerciale ed il Consorzio si arrabbia. «Un bel regalo di Natale – dice il presidente del Centro commerciale naturale, Piero Pisana – Peccato non sia stato ben confezionato!» La rabbia dei commercianti è scaturita dal fatto che i lavori di allargamento di alcune strade del quartiere e di alcune rotatorie sono state avviate proprio sotto Natale deturpando il verde e creando cumuli di macerie.

«Abbiamo scoperto per caso- dice ancora il presidente Pisana - che gli interventi riguardano l’installazione delle torri faro nelle due rotatorie, senza dubbio necessarie, ma se poi devono rimanere spente, come l’impianto di illuminazione del tratto completato, forse tale intervento si poteva slittare a dopo le festività». Nessuna avvertimento è arrivato al Consorzio e tanto meno ai singoli commercianti che si sono ritrovati le ruspe nel bel mezzo del traffico pre natalizio.

Piero Pisana è critico con il metodo utilizzato dall’amministrazione: «Se qualcuno ci avesse avvisato forse avremmo valutato, nell’interesse collettivo, la possibilità di concordare una data, ritenendo che tale intervento si poteva posticipare a gennaio, senza intaccare il periodo natalizio. Avremmo evitato di presentarci alla città e ai visitatori con cumuli di macerie e un verde che con sacrifici cerchiamo di mantenere vivo». Il Polocommerciale, da oltre dieci anni, ha in gestione la cura del verde di tutti gli spazi che insistono sull’area e non si è mai sottratto agli impegni presi per cui la sorpresa è stata grande nel ritrovarsi nel bel mezzo di lavori che potrebbero arrivare fin sotto Natale.