Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 620
MODICA - 01/11/2012
Attualità - L’amministrazione ha voluto rassicurare sui costi dei loculi e sui tempi di realizzazione

Tutta la verità sul cimitero di Modica

Confermata la bontà della scelta di affidare la gestione ad un privato
Foto CorrierediRagusa.it

«Affidare ad un privato la gestione del cimitero è stata una scelta coraggiosa. Chi oggi protesta e si lamenta lo fa perché difende interessi privati. Il cimitero resta di proprietà pubblica ma ha una gestione privata». Il sindaco Antonello Buscema (da dx nella foto con l´assessore Peppe Sammito) difende la scelta dell’amministrazione e del consiglio comunale di affidare in gestione il cimitero e vuole fare chiarezza. Ad Antonello Buscema sta a cuore una gestione sana ed una manutenzione puntuale della struttura: «Il privato ci assicura il rispetto delle regole, prezzi trasparenti, una carta dei servizi uguale per tutti i cittadini.

Finora nel nostro cimitero ognuno ha fatto quello che ha voluto e tutto è stato affidato all’iniziativa delle singole famiglie o di vari imprenditori. Non è più così perché i servizi avranno un prezzo certo e trasparente. Ecco perché mi pare di poter dire che sono stati intaccati gli interessi di privati che non a caso alimentano una campagna di disinformazione come quella che vorrebbe che per entrare al cimitero in futuro bisognerà pagare il ticket. Non è e non sarà così».

L’amministrazione ha voluto anche rassicurare sui costi dei loculi e sui tempi di realizzazione per spegnere sul nascere ogni dubbio. Sono in fase di costruzione i primi 3.056 loculi; i 1.136 del 4° lotto, corpo D, che sono stati prenotati a suo tempo saranno consegnati entro il 31 agosto del prossimo anno, il resto ad ottobre 2015. Quanti hanno versato una quota di 700 euro come anticipo non subiranno alcun aumento ma dovranno pagare oltre ad altri 700 euro, per un totale di 1.400 euro che è il costo finale, solo il 10 per cento di Iva sulla seconda tranche ancora da versare. Giorgio Zaccaria dal suo canto ha tenuto a chiarire il ruolo svolto dalla ScM fino a questo momento: «Ci siamo insediati ad inizio di ottobre ed abbiamo reso fruibili al meglio il cimitero monumentale e la parte nuova.

Tutti i rubinetti dell’acqua sono funzionanti, così come gli ascensori e le scale, abbiamo sistemato oltre 200 cestini ed impieghiamo sei persone per la pulizia. Il nostro personale è facilmente identificabile grazie ad una divisa ed è stato formato per l’accoglienza ed i servizi da offrire al pubblico. Abbiamo anche un ufficio informazioni ed un sito internet per rispondere alle esigenze dei cittadini e già in questo primo mese abbiamo ricevuto 1.500 cittadini. Il cimitero è inoltre presidiato giorno e notte per sette giorni la settimana dal nostro personale per garantire la massima tranquillità e sicurezza. Voglio inoltre rassicurare che non è prevista l’imposizione di alcun ticket per l’ingresso né ora né in futuro. Così dice la convenzione e così sarà fatto».


nicastro
01/11/2012 | 16.10.56
saverio

ecco perche´ in italia siamo ridotti cosi´!!!per i tanti "dott nicastro"!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!


Quannu picca e quannu assai.
01/11/2012 | 15.46.58
Dott. Giovanni nicastro

Inviterei il signor Zaccaria a predisporre del personale adatto vicino alla fontanelle dell´acqua poichè un comune mortale per riempire una bottiglia rischia dei danni muscolari e/tendinei, tanta è la con cui arriva il prezioso liquido. Grazie

Dott. G. Nicastro