Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 831
MODICA - 31/10/2012
Attualità - La famosa monografia patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri

Moak selezionata da Chistmust

Moak, che compare insieme ad aziende come Kartell, Venini, Foscarini, è l’unica impresa italiana del settore caffè ad essere stata premiata da Christmust Foto Corrierediragusa.it

Moak tra le 100 aziende Made in Italy selezionate da Chistmust, la famosa monografia, patrocinata dal Ministero degli Affari Esteri, che racconta ed esporta il ritratto dell´Italia del bello e del saper fare.

Moak, che compare insieme ad aziende come Kartell, Venini, Foscarini, è l´unica impresa italiana del settore caffè ad essere stata premiata da Christmust. Un importante riconoscimento, come si evince dal manoscritto, «che racconta la storia di imprenditori che fanno nascere idee ancor prima dei prodotti, che identificano l´Italia non solo con il bello, ma con la ricerca».

L´opera, oltre a raccontare le eccellenze made in Italy, è uno strumento che veicola e promuove all´estero l´Italian Way del design. La cultura del bello, la continua ricerca, fanno parte del nostro patrimonio. E se oggi tutti cercano di divulgare una economia low cost, l´Italia deve invece puntare su una «economia della bellezza e del gusto», proprio per le sue qualità estetiche, apprezzate in tutto il mondo.

«Essere riconosciute – sottolinea Annalisa Spadola, Direttore Marketing di Caffè Moak Spa – tra le 100 aziende italiane più attente al design e alla sostenibilità, è per noi motivo di grande orgoglio. Nell´ultimo anno, nonostante le difficoltà che tutti stiamo attraversando, abbiamo investito con grinta ed entusiasmo, non solo sulla qualità dei nostri prodotti, ma anche su un nuovo modo di comunicare. Una nuova filosofia – conclude Annalisa Spadola – che punta alla continua ricerca e al design innovativo, oggi riconosciuto anche da Aiap (Associazione Italiana progettazione per la comunicazione visiva), di cui siamo partner per il secondo anno consecutivo».

Cento storie di successo e innovazioni, come quella Moak che, come scrive Christmust, continuano a rendere l’Italia un paese inimitabile.