Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 986
MODICA - 17/10/2012
Attualità - La storica struttura cede il passo alla crisi

In vendita il cineteatro "Aurora" di Modica Alta, chiuso dopo mezzo secolo

Dopo la pausa estiva il cinematografo non ha riaperto i battenti
Foto CorrierediRagusa.it

Cosa accomuna il glorioso cinema «Aurora» (nella foto di Maurizio Melia e Luca Migliore) con il «Nuovo cinema Paradiso» dell’omonimo film di Giuseppe Tornatore? Il triste destino della chiusura. Il cinematografo di Modica Alta, un’autentica istituzione da oltre mezzo secolo in città, soffre della crisi, e, praticamente dalla scorsa estate, ha chiuso i battenti, per non riaprirli più con la stagione autunnale, com’era da tradizione.

Il cinema è in vendita, e, nel frattempo, resta chiuso, privando la città di uno degli svaghi per famiglie per eccellenza. I modicani dovranno recarsi fuori città per poter continuare a gustarsi una pellicola in sala. Il destino del cinema «Aurora» sembrava ormai segnato a tempo, ma i proprietari avevano stretto i denti nonostante tutto, tirando la cinghia e persino rimettendoci, negli ultimi tempi, pur di non privare la città di quello storico cinema, che, per coloro che lo hanno gestito e curato, ha rappresentato un’autentica passione. Il cinema «Aurora» è stato altresì un pezzo di vita per gli adulti di oggi e adolescenti di un tempo.

Per loro costituiva difatti una tradizione irrinunciabile, quella di recarsi a piedi al mitico «Aurora» per vedere l’ultima pellicola di cui si leggeva sui giornali. Il cinema di Modica Alta fu il primo ad aprire i battenti: poi vennero il «Moderno» di piazza Matteotti, il «Garibaldi» di corso Umberto I, e il «Pluchino» di viale Medaglie d’Oro.

Nell’epoca d’oro dei film nelle sale, quando la tv non la faceva da padrone ed internet apparteneva ancora ad un allora fantascientifico futuro, Modica arrivò quindi ad annoverare ben quattro cinematografi. Adesso la tecnologia che avanza, ma soprattutto la crisi, hanno «scippato» la città dell’ultimo baluardo di un passato non troppo remoto. Qualcuno acquisterà il cinema «Aurora» per proseguirne, e magari, rinverdirne i fasti? Chissà. Intanto si mormora della possibile apertura di un multiplex al centro commerciale «La Fortezza», tra qualche tempo. Ma non sarebbe la stessa cosa. E nel frattempo Modica è rimasta senza un posto dove poter sognare.


LAurora chiude, mi dispace ma è meglio così.
27/10/2012 | 11.31.08
Silvio

Sono uno dei soci del Cinema Aurora. Dico solo che è brutto che il cinema chiude. Io da piccolo passavo interi pomeriggi nella sala ed anche dove si girava la pelliocola. Collezionavo i manifesti e pezzi di pellicola ritagliata, ma negli ultimi anni ci abbiamo rimesso di tasca NOSTRA tanti soldini. Nessun aiuto, anzi il Comune di Modica con la vecchia amministrazione ancora e a debito nei nostri confronti, ma oramai è acqua passata. a malincuore dico " è meglio che si chiude".


c´era una volta
18/10/2012 | 21.25.57
paola azzarelli

C´era una volta Modica, una ridente cittadina della Val di Noto, intrisa di Barocco, favoloso connubio tra natura e storia.
Negli ultimi anni grazie al commissario Montalbano e alla cioccolata, è diventata meta turistica ricercata; e fin qui tutto meraviglioso.
Prima hanno chiuso la stazione, beh in fondo una città di 60.000 abitanti può fare a meno di essere collegata con il resto del mondo, e adesso ci chiudono il cinema, così andiamo tutti ad affollare le sale ragusane.
Quello che mi chiedo io, in tutta onestà: i centri commerciali, i b&b, e i bar sorgono come funghi, perchè allora non concentrarsi sulle cose estremamente utili, sia ai cittadini sia ai turisti?
Perchè c´è totale disinteresse nell´investire in qualcosa che potrebbe giovare a Modica internamente ed esternamente, in termini economici, d´immagine e soprattutto di servizi?


...
18/10/2012 | 10.01.06
Giò

Che tristezza...và sempre peggio, dove andremo a finire?