Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1111
MODICA - 15/10/2012
Attualità - Il sindaco vuole far slittare l’appuntamento per mancanza di finanziamenti regionali

Chocobarocco spostato a marzo, ma il Consorzio dice "No"

Il direttore del CTCM, Nino Scivoletto, si dice pronto ad organizzare la festa dal 6 al 9 dicembre Foto Corrierediragusa.it

La festa del cioccolato divide. Per il Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica l’edizione 2012 di Chocobarocco si farà nel fine settimana dell’Immacolata, dal 6 al 9 dicembre prossimo. Il sindaco Antonello Buscema ha invece un progetto diverso ed ha infatti rinviato la kermesse a marzo. A questo proposito ha già convocato per mercoledì i rappresentanti degli enti che dovrebbero affiancare il comune nell’organizzazione; la Regione, la Cna, la Camera di Commercio, la Provincia ed il Consorzio di Tutela.

Le motivazioni addotte dal sindaco Antonello Buscema sono chiare: «Dobbiamo prendere atto del fatto che il Dipartimento del turismo, dello sport e dello spettacolo della Regione siciliana, alla luce del ben noto congelamento delle spese legato ai vincoli del Patto di Stabilità, ha deciso di sospendere ogni attività connessa alla realizzazione del Calendario dei grandi eventi di richiamo turistico. Questo vuol dire che con ogni probabilità verrà a mancare per la manifestazione Chocobarocco, così come per tutti gli altri eventi di richiamo turistico in Sicilia, il contributo della Regione.

Tenuto conto delle attuali complessive difficoltà finanziarie dell´ente, anch´esse in gran parte legate alla riduzione e al ritardo nei trasferimenti ordinari della Regione, si prevede che il comune non potrà sopperire in proprio all´assenza di questo contributo. Per questo motivo l´Amministrazione è orientata a concentrare le risorse da destinare a Chocobarocco su un´edizione di primavera, periodo che appare il più adatto per questo tipo di manifestazione».

Non ci sente da questo orecchio Nino Scivoletto, direttore del Consorzio di tutela, che ha già annunciato per dicembre l’apertura degli stand e non tiene in conto i programmi del sindaco. Il Consorzio è forte della titolarità del marchio Chocobarocco e ritiene di potere andare avanti con proprie risorse ed iniziative a prescindere dagli aiuti pubblici. Nino Scivoletto ha già annunciato una bozza di programma ma la sua iniziativa potrebbe entrare in rotta di collisione con l’amministrazione creando di fatto una frattura e soprattutto confusione tra cittadini, consumatori e visitatori. La riunione di mercoledì sarà l’occasione buona per un faccia a faccia tra Antonello Buscema ed il direttore del Consorzio perché si eviti di ritrovarsi con due Chocobarocco nell’arco di tre mesi.