Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:53 - Lettori online 971
MODICA - 09/10/2012
Attualità - In corso Umberto presenti la gran parte degli atleti delle società sportive della città

L´Avis promuove la donazione con "In vena di sport"

Il presidente Avis, Carmelo Avola: «Vogliamo dire no alla vita sedentaria ed invitare i giovani ad accostarsi allo sport attivo" Foto Corrierediragusa.it

E’ stata una giornata di sport ed allegria nel cuore della città. Lungo il corso Umberto sono stati allestite pedane, campetti e spazi dove poter dare dimostrazioni di pratica sportiva.

«In vena di sport» promosso dalla locale Avis con la collaborazione dell’amministrazione comunale ha portato centinaia di giovani e tante famiglie ad avvicinarsi ai temi della donazione ma anche a quanti hanno dedicato la loro vita allo sport. Tra questi Pietro Scollo 93 enne sportivo di razza e presidente onorario del Modica Calcio, Eugenio Migliore campione del mondo dei maestri di scherma e trainer della medaglia d’oro Giorgio Avola, Valeria Calabrese, campione del mondo di Full contact e Monica Floridia doppia medaglia d’argento ai mondiali di Kick boxing a Bratislava in Slovacchia.

Tanti gli sport presenti, judo, karate, pallavolo, basket, calcio, Ju – Jitsu, scherma, ippica con le società giovanili che hanno portato i loro giovani ad esibirsi. Soddisfatto Carmelo Avola, presidente dell’Avis: «Vogliamo dire no alla vita sedentaria ed invitare i giovani ad accostarsi allo sport attivo. L’attività fisica è un beneficio per tutti; come Avis promuoviamo le donazioni e siamo sicuri che tra gli sportivi in particolari ce sono ancora tanti che vorranno aiutarci».

La giornata ha avuto anche un momento di approfondimento al teatro Garibaldi con il convegno « Puntiamo a star bene», destinato agli studenti delle scuole superiori, nel corso del quale medici e docenti hanno evidenziato i benefici dell’attività motoria e messo in guardia sulle devianze di una vita sedentaria. In piazza è stato anche allestito uno stand «L’arancino dello sport» ed il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficienza.

(Nella foto: il gruppo dirigente dell´Avis di Modica)