Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 951
MODICA - 08/10/2012
Attualità - Santino Amoroso è soddisfatto

L´assessore al bilancio di Modica fa 4 conti e si dice contento

Tra i trasferimenti della Regione che sono stati ufficializzati e saranno nelle disponibilità degli enti locali al massimo entro un mese e le entrate per i vari tributi la situazione finanziaria a palazzo S. Domenico migliorerà Foto Corrierediragusa.it

L’assessore al bilancio Santino Amoroso (foto) fa in conti e si ritiene soddisfatto. Tra i trasferimenti della Regione che sono stati ufficializzati e saranno nelle disponibilità degli enti locali al massimo entro un mese e le entrate per i vari tributi la situazione finanziaria a palazzo S. Domenico migliorerà. Il pagamento di stipendi e salari disinnescherà proteste e malumori crescenti che in queste ultime settimane sono sfociate in scioperi ed agitazioni di tutto il personale.

«C’è ancora da lavorare – conferma l’assessore Santino Amoroso – ma abbiamo agito in questi due anni di mia presenza a dare al’ente una struttura organizzativa, capace di tenere un buon rapporto con i cittadini e di allargare la base contributiva per l’ente». I dipendenti sono in arretrato di tre stipendi ma le notizie che arrivano da Palermo sono confortanti perché nelle casse di palazzo S. Domenico arriveranno circa due milioni 800 mila euro per i trasferimenti dello Stato, due milioni 600 mila della Regione e tre milioni 500 mila euro per l’Imu. In questa somma non è compreso, inoltre, il 95 per cento della terza rata regionale, un milione 200 mila euro circa, che potrà essere utilizzata con il nuovo anno.

Si tratta di quasi dieci milioni di euro cui andranno ad aggiungersi le liquidità derivanti dai tributi riscossi nel periodo che va fino a Natale. L’assessore ha già fatto un calcolo ma vuole andarci cauto. Dice Santino Amoroso: «Stiamo notificando i ruoli coattivi, che si devono pagare entro un mese: si tratta del canone idrico dal 1996 al 2005, il sollecito 2010 ed il ruolo ordinario 2011. Il totale della riscossione è di 10 dieci milioni 800 mila euro. L’ufficio delle entrate ha effettuato volture di contratti per 1500 di persone decedute e altri 3mila 500 casi sono sottoposti ad indagine ricognitiva. Sul ruolo coattivo della tassa sui rifiuti, Tarsu, ci sono accertamenti per 956 mila euro. Per il ruolo ordinario della Tarsu 2012, le entrate saranno di quasi nove milioni di euro. Secondo un calcolo molto vicino al dato reale la somma complessiva delle entrate sono dunque dell’ordine di ventidue milioni di euro. Voglio comunque essere realista e pensare al ribasso ma nella peggiore delle ipotesi incasseremo, solo per i tributi, sei milioni di euro».

Tra entrate e trasferimenti dunque l’amministrazione pensa di contare su circa quindici milioni di euro con i quali fronteggiare l’emergenza stipendi e mutui. Sul fronte delle uscite ci sono tre stipendi e la tredicesima da pagare ai comunali per un totale di poco più di sei milioni, un milione almeno servirà per i salari degli operatori ecologici in arretrato di tre mensilità, mezzo milione servirà per gli stipendi della SpM, Servizi per Modica, ed almeno un milione per gli arretrati delle cooperative. Si tratta di nove milioni di euro in tutto che lascerebbero il sindaco nella condizioni di operare con altri sei milioni per il pagamento dei fornitori, per saldare i ratei dei mutui con Enel, Università e discarica.