Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 493
MODICA - 24/09/2012
Attualità - In agitazione anche gli operatori ecologici che sciopereranno lunedì prossimo

Sit-in dei comunali a Modica, gli stipendi non arrivano

Praticamente 3 le mensilità arretrate oltre alle indennità dello scorso anno

Sindacati uniti per reclamare gli stipendi dei dipendenti. Un sit – in si tiene oggi dalle 11 alle 13 a palazzo S. Domenico con la partecipazione di tutti i dipendenti comunali aderenti alle varie sigle sindacali per esercitare pressione sulla giunta e programmare eventuali iniziative di lotta.

Gli stipendi maturati sono due, Luglio ed Agosto, e Settembre è praticamente maturato ma nonostante l’accredito del cinquanta per cento della terza rata dei trasferimenti statali l’amministrazione non ha ancora messo in pagamento nessun emolumento. Oltre agli emolumenti ci sono da pagare anche gli arretrati per le indennità di tutto lo scorso anno e quelle dell’anno in corso.

Una situazione di grande malessere che fa dire al segretario aziendale della Cisl, Bartolo Di Martino: «La spending review dell’amministrazione Buscema viene applicata solo ai dipendenti comunali visto che a fronte di una gravissima situazione economica dei dipendenti l’amministrazione finanzia iniziative culturali come Modica Miete culture ed iniziative sportive». Sul piede di guerra anche i lavoratori della ditta Puccia che avrebbero dovuto percepire almeno uno stipendio in questi giorni.

Ieri l’amministrazione non ha emesso alcun mandato di pagamento a favore dell’impresa che deve pagare tre stipendi. Servono 800 mila euro ma l’impresa si sarebbe accontentata anche di 600 mila per far fronte al disagio dei lavoratori. Nessuna comunicazione è venuta dal sindaco e dall’assessore al bilancio per cui gli operatori ecologici hanno confermato per lunedì prossimo lo sciopero di una giornata e lo stato di agitazione.