Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 904
MODICA - 09/09/2012
Attualità - Presentato dal presidente regionale nella sede di "Confronto" in via Albanese

Aperto sportello Confconsumatori a Modica

E’ il secondo ufficio dell’associazione in provincia dopo quelo del capoluogo

E’ il secondo sportello della Confconsumatori della provincia. Dopo quello del capoluogo l’ufficio è stato aperto infatti in via Albanese presso la sede dell’Associazione Confronto. Presenti alla apertura il presidente regionale Carmelo Calì, il responsabile provinciale, Samanta Nicosia ed il responsabile della sede locale, Ezio Aprile. A fare gli onori di casa Enzo Cavallo, presidente dell’associazione Confronto che ha dato la disponibilità ad accogliere la sede della Confconsumatori.

Il presidente regionale ha parlato del valore del codice in difesa dei consumatori che l’associazione applica in tutte le vertenze aperte. In questo momento sono aperti infatti in provincia molti fronti con Confconsumatori impegnata per la vertenza che interessa i passeggeri di Wind Jet, i disservizi postali e dell’Enel, l’assegnazione dei loculi cimiteriali, i ruoli acqua. Proprio su questi ultimi due argomenti è intervenuto il responsabile della sezione cittadina, Ezio Aprile, che ha posto l’accento sulle tante controversie aperte con l’ente locale per procedure che i consumatori ed i cittadini in genere valutano vessatorie o anche discriminatorie.

Enzo Cavallo ha ringraziato i responsabili di Confconsumatori ed ha precisato che l’associazione Confronto darà il necessario supporto politico mentre Confconsumatori sarà il braccio operativo e tecnico per le varie questioni che saranno poste dai cittadini. Per Enzo Cavallo la presenza di una sede in città di Confconsumatori è garanzia di trasparenza, di un migliore e diretto rapporto con l’ente locale ed in generale con le istituzioni.