Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 933
MODICA - 28/08/2012
Attualità - Un territorio che proprio non si rassegna

Adunanza aperta del consiglio per il tribunale di Modica

La seduta in adunanza aperta del consiglio comunale è stata convocata per lunedì prossimo alle 19.30 nell’aula consiliare di palazzo San Domenico

Un territorio che proprio non si rassegna a perdere lo storico tribunale, ormai quasi di fatto accorpato con quello di Ragusa. Forse nell’ottica del vecchio adagio che «la speranza è sempre l’ultima a morire», il presidente del consiglio comunale Carmelo Scarso (che è anche uno dei più vecchi avvocati del foro di Modica) promuove una ulteriore iniziativa a sostegno della sopravvivenza del tribunale modicano: un’adunanza aperta del consiglio comunale.

Scarso auspica iniziative straordinarie volte a scongiurare la soppressione del tribunale e chiede pertanto il sostegno, in primis, del parlamentare modicano Nino Minardo, accusato, soprattutto dall’opposizione, di aver fatto poco o nulla per salvare il tribunale. Critiche ovviamente rispedite al mittente, con tanto di solidarietà del Pdl. La seduta in adunanza aperta del consiglio comunale è stata convocata per lunedì prossimo alle 19.30 nell’aula consiliare di palazzo San Domenico. La seduta è aperta a tutte le autorità istituzionali dei territori interessati dalla soppressione del tribunale per concertare una strategia comune, che, almeno finora, non ha prodotto risultati.