Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 749
MODICA - 03/08/2012
Attualità - I fondi europei per la realizzazione dei tre lotti devono essere rendicontati entro il 2015

Anas ritarda visti per i lotti Rosolini Modica. Nino Minardo chiede perchè

Il prefetto Cagliostro sollecitato a convocare una riunione con Anas e Cas
Foto CorrierediRagusa.it

L’Anas rallenta. I visti al progetto esecutivo per i tre lotti finanziati della Siracusa Gela, che da Rosolini arriveranno a Modica, non arrivano ancora. Nino Minardo si è rivolto al direttore dell’Anas, Mauro Colletta, ed ha chiesto una accelerazione. I tre progetti sono pronti e finanziati grazie a fondi comunitari, nazionali e regionali e basterebbe solo il visto di conformità dell’Anas per far partire i cantieri.

Dice Nino Minardo: «I documenti tecnici dell’Anas si attendevano per luglio, ad agosto non sono ancora arrivati e forse se ne riparlerà non prima di settembre e non prima di dicembre per la loro definizione, con ritardi che così si accumulano e fondi europei che si allontanano. Siamo così di fronte ad un altro assurdo che fa il paio con l’indecenza di un aeroporto di Comiso ancora chiuso». Il parlamentare teme tra l’altro che i fondi europei possano essere ritirati visto che i lavori dell’autostrada devono essere rendicontati entro il 2015.

Dice ancora Nino Minardo: «Ci sono 1500 posti di lavoro che possono nascere con l’inizio dei lavori su questi lotti, c’è un’economia di settore del diretto e dell’indotto che prenderebbe fiato in un momento così nero». Nino Minardo ha chiesto al prefetto Giovanna Cagliostro di convocare Anas e Cas (Consorzio Autostrade Siciliane) per capire come stanno effettivamente le cose.