Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:17 - Lettori online 1174
MODICA - 28/07/2012
Attualità - La contestata delibera da 20 mila euro ha indotto Antonello Buscema a fare chiarezza

"Calcio sociale": progetto trasparente, parola di sindaco

Antonello Buscema ha voluto così controbattere ai rilievi sollevati dal sindacato Confsal che ha eccepito sull’opportunità di utilizzare soldi sottratti al pagamento degli stipendi

E’ solo un progetto a carattere sociale e la trasparenza è garantita. I 20 mila euro impegnati dall’amministrazione non sono stati distratti dal bilancio dell’ente ,ma provengono dai fondi dell’assessorato ai Servizi sociali visto che il progetto finanziato ha come destinatari bambini e giovani dai 5 anni in su, provenienti per lo più dal quartiere Treppiedi e in ogni caso da categorie sociali svantaggiate, che potranno trascorrere il pomeriggio in un centro sportivo con istruttori qualificati.

Antonello Buscema ha voluto così controbattere ai rilievi sollevati dal sindacato Confsal che ha eccepito sull’opportunità di utilizzare soldi sottratti al pagamento degli stipendi. Il sindaco ha tenuto a chiarire che non è così e che il progetto partirà ad Agosto visto che a Luglio i giovani sono stati impegnati nel Grest. L’attività di «Calcio sociale» sarà affidata ad istruttori qualificati che già hanno messo il loro tempo e la loro professionalità a disposizione della Città, garantendo la regolare attività del Modica Calcio nel difficile periodo di transizione tra l’abbandono dei vecchi dirigenti e l’avvento della nuova società.

Precisa il sindaco: «A loro abbiamo anche voluto, semplicemente, manifestare una forma di riconoscimento. L’ente in questi anni non ha erogato contributi ad alcuna società sportiva per le proprie attività, se non – contrariamente a quanto afferma la Confsal- proprio alla Scherma Modica, con la quale è in essere una convenzione votata dal Consiglio comunale».