Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1519
MODICA - 05/03/2008
Attualità - Modica - Da tutta Italia la sottoscrizione via internet

Grande adesione alla petizione
contro le aperture selvagge

Soddisfatto il presidente del Comitato dei dipendenti Iabichella Foto Corrierediragusa.it

Il consiglio direttivo del Comitato dei Dipendenti ha ufficializzato la petizione per chiedere un disegno di legge al Parlamento italiano che regolamenti il numero di aperture domenicali in tutta Italia, auspicando pure un aumento del compenso per il lavoro domenicale.

La novita’ è data dal fatto che che la suddetta petizione potra’ essere firmata anche su internet, cliccando sul link «petizione: aperture domenicali: fermiamoci a 12!» riportato nel sito www.comitatodeidipendenti.it, o per informazioni sulle location adibite a tale raccolta, e’ possibile telefonare al 346 6133863.

Il concetto fondamentale del Comitato e’ stato sempre quello di dare un’occasione nuova a tutti i dipendenti d’Italia, viste anche le ultime new entry dei coordinamenti di Puglia e Sardegna, che si vanno a sommare a quello del Friuli gia’ costituito da qualche settimana.

Ribadendo la soddisfazione per il calendario delle aperture domenicali del 2008 sia a Modica che a Ragusa, il presidente del comitato Giorgio Iabichella precisa che da quanto si evince dall’ordinanza n.249/OR del 22/02/2008 del Comune di Modica, a firma dell’assessore Militello e del dirigente dott. Muriana, il dibattuto 1 novembre del 2008(sabato festivo) sara’ di mezza giornata lavorativa pomeridiana, cosi’ come il 2 di novembre (festivita’ della commemorazione dei defunti, ma domenica) tranne che per i negozi di giocattoli, che invece potranno derogare dall’obbligo di chiusura per l’intera giornata.

"Comunque - dichiara Iabichella - noi del Comitato dei Dipendenti, stiamo distribuendo un piccolo pieghevole, ove riportiamo dettagliatamente le aperture domenicali/festive del 2008, rivolto a tutti i dipendenti dei comuni di Modica, Ragusa e Vittoria, e che chiunque potra’ richiedere tramite il nostro sito internet o telefonando al 346.6133863.

Tornando alla petizione, Iabichella si dice "sorpreso dell´eccezionale riscontro che sta avendo la petizione, a soli 4 giorni dalla pubblicazione su internet,
senza aver usato nessun veicolo pubblicitario, se non il contributo concessomi da alcune redazioni, molto sensibili al problema della rimodulazione nazionale del numero massimo di aperture domenicali.

Un riscontro avuto, non tanto dal punto di vista quantitativo, ma dalla provenienza delle firme, ovvero (da come si evince nella cartina) da ogni parte d´Italia ci giungono firme e solidarieta´ per la lotta che stiamo attuando contro le aperture domenicali "selvagge".

Giorgio Iabichella