Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1295
MODICA - 26/07/2012
Attualità - L’amministrazione non ci sta

Manifesto selvaggio a Modica, denuncia in procura

Soggetti evidentemente dotati di scarso civico hanno ricominciato una sorta di guerra a colpi di manifesti abusivi a discapito della pulizia e del decoro del centro abitato

Manifesto selvaggio ritorna a Modica non risparmiando neanche i muri delle scuole. Soggetti evidentemente dotati di scarso civico hanno ricominciato una sorta di guerra a colpi di manifesti abusivi a discapito della pulizia e del decoro del centro abitato. Per questo motivo l’amministrazione comunale ha dato mandato all’ufficio legale dell’ente di mettere in campo tutte le possibili azioni per segnalare all’autorità giudiziaria questa deprecabile reiterazione delle affissioni non autorizzate. E proprio la reiterazione del reato giustifica il fatto che questo fenomeno non possa più essere liquidato con l’ennesima e semplice sanzione amministrativa, ma debba essere perseguito per il rilievo penale assunto nel danno provocato.

Poiché le multe, comminate dalla Polizia Municipale, e la successiva defissione sembrano non fungere da deterrente, l’amministrazione intende in ogni caso informare dei fatti la procura. «Una simile prepotenza, infatti, oltre a imbrattare la città – dice il sindaco Antonello Buscema – la rovina agli occhi dei turisti, al di là dei limiti della decenza. E poi questa condotta nuoce a coloro che hanno pagato le tasse e sono stati autorizzati per l’affissione dei loro manifesti, rappresentando – conclude Buscema – un oltraggio ai principi di rispetto della cosa pubblica e delle persone».


Bene, era ora!
26/07/2012 | 9.18.53
Reyals

Tempo fa avevo commentato l´articolo riguardante i grandi manifesti apparsi, di notte e notte, in vari punti della città, dicendo che doveva esserci più sorveglianza e rispetto delle regole, soprattutto per chi, queste regole, le osserva rispettosamente.
Finalmente ora leggo di una presa di posizione da parte del sindaco. Bene ha fatto ed altrettanto bene farà se si arriverà a punire i trasgressori, sia penalmente che amministrativamente.
Che si inizi a colpire duramente questi furbacchioni e vedrete che ci penseranno due volte a rifare lo stesso gesto!


buscema -.-
26/07/2012 | 8.57.07
enzo

volevo dire una cosa al sindaco buscema..quando abbiamo fatto la campagna elettorale per il signor sindaco il suo ufficio ci diceva di mettere i manifesti in qualsiasi posto non si vergognava quando all´inizio di modica sorda c´erano 60 manifesti tutti suoi? per non parlare del ex piazzale fabrizio a modica sorda dove sn tutte le scuole c´erano almeno 100 manifesti tutti del sindaco e dei vari consiglieri comunali del pd... per non parlare del consigliere nino gerratana che ci accompagnava lui stesso dove voleva i manifesti.. e ora rompono per qualche manifesto fuori luogo per i turisti? coerenza 0 lol


Selvaggina sparsa
26/07/2012 | 8.53.27
Antg

... se fossero solo i manifesti a essere selvaggi a Modica. Parcheggi in doppia fila ovunque, suv sulle banchine, condizionatori giganti in pieno centro storico, cartacce per terra, musica ad alto volumi, cani, ecc. L´italiano si troverebbe forse a suo agio nell´età della pietra (ma non è detto).