Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 942
MODICA - 25/07/2012
Attualità - Le chiazze marroni preoccupano ancora residenti e villeggianti

Per Goletta Verde il mare di Marina di Modica è balneabile

«Il livello di inquinamento batterico ha registrato parametri entro i limiti di legge» si evidenzia nella nota ufficiale

Goletta Verde conferma. I parametri relativi alla balneabilità dell’acqua a Marina di Modica sono nella norma. I prelievi sono stati effettuati nello specchio antistante piazza Mediterraneo nella frazione balneare nel corso dell’ultima indagine avviata da Goletta Verde nel mare siciliano che ha evidenziato ben 10 siti su 19 al di là della norma.

La scelta di effettuare delle campionature è stata indirizzata anche dalle segnalazioni dei cittadini ma «il livello di inquinamento batterico ha registrato parametri entro i limiti di legge» si evidenzia nella nota ufficiale. Questa dovrebbe confortare quanti, tra residenti e villeggianti, sono preoccupati per le chiazze marrone che con puntualità si evidenziano nel tratto di mare tra Punta Regilione e Maganuco. Il dato di Goletta Verde, tra l’altro, non fa che confermare quanto evidenziato dai prelievi e dagli esami effettuati sia dall’Arpa sia dall’Asp. Sulla vicenda inquinamento ci sono dunque dati discordanti visto che le chiazze sono evidenti mentre gli esami sono confortanti. Anche il responsabile del Pronto Soccorso del «Maggiore, Carmelo Scarso, parla di un allarmismo non giustificato da dati scientifici.

Dice infatti Carmelo Scarso: «Non c´è stato un aumento dei casi di virus che possono essere collegati all´inquinamento delle acque dei litorali iblei. Malgrado qualche caso di infezione, che tuttavia si verifica in maniera regolare, non c´è stata nessuna denuncia che colleghi alcuni malori - di cui più che altro si parla sotto l´ombrellone in questi giorni alle acque inquinate». Il sindaco si dice parzialmente soddisfatto: «E’ vero che le analisi sono confortanti ma è altrettanto visibile la presenza delle chiazze. Vogliamo andare a fondo nella questione».

Proprio per questo Antonello Buscema ha incontrato il Procuratore della Repubblica la scorsa settimana per chiedere una indagine che chiarisca la natura dell’inquinamento.