Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 14:58 - Lettori online 892
MODICA - 15/07/2012
Attualità - Muro contro muro con il Ministero della Giustizia

Chiusura tribunale Modica, il sindaco non dà più soldi

Lo Stato debitore con l’ente di palazzo San Domenico di 4 milioni di euro

«E’ impensabile che i Comuni continuino ad anticipare somme per mantenere strutture giudiziarie su cui lo Stato non intende investire». E’ il pensiero del sindaco Antonello Buscema, a margine dell’incontro romano dei fori minori per discutere della soppressione dei tribunali, tra cui quello di Modica, cui ha preso parte anche il primo cittadino. «Per quanto ci riguarda – ha chiarito Buscema – ritireremo il personale dal palazzo di giustizia di via Aldo Moro e non garantiremo più l´anticipazione dei costi per i servizi, atteso che già ora ci vengono rimborsati solo in parte e in tempi biblici e che il Ministero della Giustizia deve al Comune di Modica oltre 4 milioni di euro».

L´incontro a Roma lascia presagire che possono ancora esserci dei margini per salvare dalla soppressione alcuni dei tribunali minori italiani, sebbene il governo non intenda affatto recedere dai suoi propositi. In ogni caso, il destino del tribunale di Modica appare ormai segnato e sarà molto difficile tornare indietro. Da qui anche l’inizio di un muro contro muro tra la giunta di Modica e il governo nazionale per quanto riguarda la diversità di vedute e le somme arretrate ancora dovute dallo Stato a palazzo San Domenico.