Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1582
MODICA - 12/07/2012
Attualità - Gli esiti dei controlli Arpa non convincono

Chiazze scure? Ma no, modesto inquinamento...

Chiesto incontro alla procura

Le chiazze di colore marrone che si formano al largo di Marina di Modica, ed in particolare nel tratto tra Punta Regilione e Maganuco, sono un «modesto inquinamento di natura organica». E’ questo il responso dell’Arpa che ha analizzato i campioni prelevati a più riprese dalle acque antistanti la frazione ed ha completato le analisi.

Il referto è stato trasmesso al sindaco Antonello Buscema che aveva sollecitato l’operazione per meglio capire la natura del fenomeno. Difficile dire se la risposta dell’Arpa convincerà i tanti bagnanti che in questi giorni continuano a frequentare il litorale modicano. Il «modesto inquinamento di natura organica» di cui parla l’Arpa è infatti smentito dalle tante segnalazioni che puntualmente arrivano al comando dei Vigili Urbani e dello stesso sindaco.

Antonello Buscema dal suo canto non sembra molto convinto pur se prende atto dei risultati delle analisi: «L’esito delle analisi, se da un lato rassicura che non ci siano gravi fenomeni inquinanti e tiene lontani gli allarmismi, dall´altro riporta evidentemente una scarsa corrispondenza con i fenomeni che in questi giorni stanno preoccupando i cittadini, i villeggianti, i bagnanti e dunque innanzitutto me e la mia Amministrazione.

Per questo riteniamo ancora più urgente dare nel più breve tempo possibile una definizione a questa incresciosa vicenda dai fenomeni davvero poco chiari». Il sindaco vuole andare a fondo della questione e pensa ad ulteriori monitoraggi visto che sembra essere perplesso e non può non prendere atto delle segnalazioni dei cittadini. Dice ancora Antonello Buscema: Voglio rassicurare i cittadini che siamo in costante e stretto contatto con la Capitaneria di Porto, con l´Arpa e con l´Asp di Ragusa per monitorare la situazione e abbiamo già chiesto un incontro alla Procura della Repubblica, che fa seguito all´esposto presentato la scorsa settimana, le cui motivazioni restano assolutamente fondate a prescindere dall´esito delle analisi».