Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 1263
MODICA - 12/07/2012
Attualità - La giunta ha dato il via

Bando gestione rifiuti: Modica va per conto proprio

L’amministrazione comunale ha dunque deciso di procedere in autonomia
Foto CorrierediRagusa.it

Modica decide di andare per conto proprio. La giunta ha infatti dato il via al bando per il servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani ed il relativo appalto. E’ passato esattamente un anno dall’approvazione del consiglio comunale del vecchio bando e nel frattempo nessun passo in avanti è stato fatto. Prima doveva essere l’Ato a pubblicare il bando per la raccolta differenziata a livello provinciale, successivamente doveva essere il commissario liquidatore ad occuparsi della pubblicazione ma nessuna delle due ipotesi si è concretizzata per le vicende che hanno interessato l’Ato che nel frattempo è stato sciolto.

L’amministrazione comunale ha dunque deciso di procedere in autonomia anche se ha apportato sostanziali modifiche al bando precedente che, per il modo in cui è stato formulato e per le clausole inserite, non ha suscitato l’interesse delle imprese. Il nuovo bando è stato dunque modificato in alcuni parti; il servizio di gestione integrata dei rifiuti sarà affidato per cinue anni ed il costo annuo è stato fissato in sei milioni 270 mila euro. Nel quinquennio 2013- 2017 il servizio costerà 31 milioni 350mila euro. L’atto arà ora trasmesso al Presidente del Consiglio comunale perché iscriva l’argomento all’ordine del giorno.

Il consiglio infatti deve approvare il piano finanziario e le linee guida del progetto. Questo prevede un incremento sostanziale della raccolta differenziata e si propone di raggiungere quote significative nei cinque anni di durata; passando dall’attuale 25 per cento al i 45 per cento al primo anno, il 55 per cento il secondo ed il 65 al terzo e con incrementi successivi. Grazie alla differenziata l’amministrazione conta di abbattere in modo significativo il costo di conferimento in discarica che ad oggi è la voce più pesante della bolletta rifiuti e che da quest’anno ha toccato una quota media di 500 euro, rispetto ai 400 dello scorso anno, per una famiglia media. Il sindaco Antonello Buscema conta di accelerare i tempi al massimo per uscire in modo definito dal regime di proroghe finora concesse alla ditta Puccia.

«Mi auguro – dice il sindaco che il passaggio e l’adozione del nuovo bando in consiglio comunale avvengano in tempi brevissimi in modo da poter procedere subito con la pubblicazione e finalmente con l´aggiudicazione. Abbiamo infatti rielaborato il bando apportando tutte le possibili correzioni a quelle condizioni che avevano scoraggiato la partecipazione alla gara precedente. Vogliamo garantire alla città una gestione integrata dei rifiuti moderna e all´avanguardia, tutta orientata al potenziamento della differenziata e quindi anche alla riduzione delle tariffe per i cittadini».