Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:08 - Lettori online 874
MODICA - 12/07/2012
Attualità - Si tratta di contributi per manifestazioni, per partecipazioni ad eventi e altro

Delibere che non convincono il collegio revisori conti

Tra le 19 delibere adottate ci sono quella di 13 milioni per un concerto in occasione del patrono S. Giorgio, tre mila euro di spesa per un incontro a Tunisi per il progetto Esso Enterprice, riprese televisive e diffusione via etere della Madonna Vasa Vasa, contributo di 20 mila euro per Altarte

Ci sono 19 delibere di giunta che non convincono il Collegio dei Revisori dei conti. Si tratta di contributi per manifestazioni, per partecipazioni ad eventi, per la promozione dell’immagine della città per un totale di 19 atti. Per il Collegio, che ha trasmesso gli atti al Presidente del Consiglio, le delibere non possono essere assunte perché il bilancio non è stato ancora approvato, ci sono impegni di spesa senza che si sia specificato il capitolo, ed altri non sono stati iscritti nei capitoli pertinenti. Queste spese, si evince dalla comunicazione al presidente del Consiglio , potrebbero incidere negativamente sulla gestione dell’ente. Le delibere inoltre sono state adottate con parere negativo del funzionario di Ragioneria per cui gli amministratori devono indicare nella loro adozione i motivi per i quali gli impegni di spesa sono stati adottati assumendosene tutte le responsabilità. Il caso è emerso subito dopo l’approvazione del conto consuntivo da parte del consiglio comunale nel corso del quale lo stesso sindaco ha ammesso che la situazione finanziaria dell’ente è difficile.

Tra le 19 delibere adottate ci sono quella di 13mila euro per un concerto in occasione del patrono S. Giorgio, tre mila euro di spesa per un incontro a Tunisi per il progetto Esso Enterprice, riprese televisive e diffusione via etere della Madonna Vasa Vasa, contributo di 20 mila euro per Altarte. «Tutto regolare – dice il sindaco Antonello Buscema - Le singole prenotazioni contabili sono state assunte con l’impegno di mantenere responsabilmente gli equilibri di bilancio, attraverso il monitoraggio costante della spesa e tenendo conto dei rilievi contenuti nello stesso parere contabile negativo» Il sindaco rileva che il parere negativo del dirigente è stato motivato dal fatto che la giunta ha dovuto operare in assenza di bilancio ma l’amministrazione non avrebbe potuto bloccare la propria attività rischiando la paralisi dell’ente.

L’Amministrazione ha dunque stabilito di assumersi la responsabilità di approvare gli atti; i vari assessorati hanno prenotato le spese sui capitoli di propria competenza ben conoscendo i limiti della somma disponibile per l’anno. Per il sindaco le somme impegnate sono «irrisorie rispetto all’irrilevanza delle spese impegnate ed il ritorno in termini di promozione e divulgazione del nome della città dal punto di vista mediatico a livello internazionale, ma anche di ottenere considerevoli ripercussioni di tipo sociale in ambito locale».