Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 824
MODICA - 12/06/2012
Attualità - Inaugurato un campetto in erba sintetica dedicato al bambino morto 3 anni fa

L´oratorio S. Domenico Savio ricorda Giuseppe

Il trofeo "Giò" ha visto la partecipazione di numerose squadra della provincia
Foto CorrierediRagusa.it

E’ stata una giornata nel segno di Giuseppe Brafa. Sul campetto in erba sintetica realizzata in memoria del bambino dilaniato dai cani in contrada Pisciotto nel marzo di tre anni fa si sono incontrati i compagni e i tanti giovani della comunità dell’oratorio S. Domenico Savio. La commozione è stata palpabile nei genitori e nei parenti del piccolo Giuseppe che all’oratorio giocava ed era molto attivo nelle varie attività.

Il sindaco Antonello Buscema ha inaugurato il campetto realizzato con le offerte della comunità e di Modica Alta proprio per realizzare quello che era stato sempre il sogno del piccolo Giuseppe. Poi il via ad un mini torneo, «Trofeo Giò» con la partecipazione di sei squadre che si sono affrontate sul nuovo manto erboso dell’oratorio. I giovani hanno anche organizzato il minimondiale alla memoria «Nino Baglieri», giunto alla sua 6a edizione che vede la partecipazione di più di 70 ragazzi dai 5 ai 13 anni.

Il minimondiale ha aperto i battenti una settimana fa con un momento di testimonianze per presentare la vita di Nino Baglieri e come tema dell’evento sportivo è stato scelto «Giochiamo per la santità» per ricordare la causa di sanità avviata proprio per Nino Baglieri. Venerdì è in programma alle 19 la tavola rotonda «Lo sport: prevenzione ed educazione» presso il teatro dell’oratorio salesiano. La manifestazione si concluderà giovedì 21 con le finali e la partita «Politici nel pallone» sfida tra amministratori comunali e i genitori. La serata si chiuderà con la premiazione e la degustazioni di dolci preparata dalle mamme dei ragazzi.

(nella foto: una squadra premiata insieme ai genitori di Giuseppe Brafa)