Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:16 - Lettori online 1159
MODICA - 08/06/2012
Attualità - Lunedì conferenza stampa e presenza nell’aula consiliare di palazzo S. Domenico

Stipendi dei comunali, per i sindacati il futuro è nero

«Quest’anno l’ente presenterà una grave difficoltà nella capacità di cassa che sarà nettamente maggiore di quella che lo ha interessato gli anni precedenti"

L’analisi del sindacato è disarmante oltre che preoccupante. Il futuro dei dipendenti appare a Cgil, Cisl ed Uil molto nero in relazione al pagamento degli stipendi e l’attenzione della categoria è al massimo. Cigl, Cisl ed Uil non usano mezzi termini e parlano di emergenza.

L’analisi è presto fatta: «Quest´anno l´ente presenterà una grave difficoltà nella capacità di cassa che sarà nettamente maggiore di quella che lo ha interessato gli anni precedenti e ciò sta già avendo e avrà effetti immediati e reali nella possibilità dell´Amministrazione di pagare gli stipendi dei lavoratori (diretti e indiretti). Sulla base delle obiettive previsioni di entrata, quest´anno è facile pronosticare che il Comune non sarà connotato dal solito problema di sempre, ossia il pagamento in ritardo delle mensilità, ma dalla concreta possibilità di non poterne liquidare tre -quattro dell´anno corrente. Questa è la mera e realistica rappresentazione di ciò che si verificherà già dal prossimo mese di settembre ed è una previsione a tal punto fondata che anche l´Amministrazione non potrà che convenirne.

Bartolo Di Martino, Salvo Terranova ed Ettore Rizzone chiama direttamente in causa sindaco ed amministrazione: «Da diversi mesi il Sindacato ha inaugurato nei confronti dell´Amministrazione Buscema un approccio negoziale in cui sono stati e sono ancora prevalenti elementi aventi sfondo e contenuti propositivi e costruttivi, ma sembra che essa non riesca ad immettere la marcia in più che occorre quando si è di fronte ad un vero a proprio collasso delle risorse per far fronte alle necessità, dal pagamento dei dipendenti al mantenimento dei servizi essenziali».

I sindacati chiedono che il sindaco condivida in pieno la piattaforma elaborata dalla conferenza provinciale dei sindaci ed hanno convocato una conferenza stampa per lunedì. Nella serata di lunedi intanto i dipendenti parteciperanno ai lavori del consiglio comunale e chiederanno ai consiglieri di interrompere la seduta per un confronto faccia a faccia.