Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 576
MODICA - 06/06/2012
Attualità - Stipendi e pagamenti in ritardo, chiesta discussione in consiglio comunale

Scioperi e disservizi operatori ecologici, Pdl all´attacco

Il coordinamento cittadino insiste anche sui ritardi sul bando di gara fermo dopo 3 anni

Operatori ecologici sul piede di guerra ma è tutto il sistema della raccolta che non funziona. E’ questo l’opinione del Pdl che mette carne sul fuoco mentre i lavoratori della Puccia sono in agitazione ed hanno lasciato cassonetti e trespoli pieni perché non hanno avuto garanzie sul pagamento degli stipendi.

La situazione rischia di radicalizzarsi anche perché non ci sono soldi a paalazzo S. Domenico. Lo sanno bene i dipendenti comunali ma anche i lavoratori dell’impresa di igiene urbano che sono in arretrato di tre mesi mentre il loro datore di lavoro deve avere un accredito di quasi due milioni di euro per il servizio svolto per conto del comune.

Il Pdl da parte sua ritorna sulla questione , soprattutto per quanto riguarda l’appalto del servizio. Dice il Pdl: «Ormai basta. L’atteggiamento del Sindaco non è più tollerabile ed intendiamo assumere una posizione pubblica come consiglieri comunali di questa città. Non è mai accaduto che il servizio più delicato ed oneroso, quello della raccolta dei rifiuti solidi urbani, rimanesse senza un legittimo affidamento per quasi tre anni!

Che fine ha fatto il bando di gara? Nei quattro anni trascorsi dall’insediamento del Sindaco, non c’è traccia di raccolta differenziata, di un legittimo e regolare affidamento del servizio, di una stabilizzazione economica per i lavoratori, che ancora, in questi giorni, hanno bloccato - e per l’ennesima volta! - il servizio. Non c’è traccia, soprattutto, del risparmio sulla pesantissima TARSU che pagano i cittadini modicani, che potrebbe essere alleviata solo dal ribasso proveniente dalla gara pubblica e dall’avvio della differenziata».

Il Pdl contesta i dati del risanamento finanziario presentanti dall’amministrazione Buscema e chiede che venga investito del problema il consiglio comunale perché tutta la città sappia.