Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1037
MODICA - 30/05/2012
Attualità - In occasione del Gran Tour Internazionale della Sicilia, accolto al museo del Cioccolato

Quella Maserati che non si fermò, ricordata la tragedia di Olivari

Il sindaco ha desposto una corona d’allora sul restaurato monumento al pilota genovese sulla Modica Pozzallo in contrada Beneventano
Foto CorrierediRagusa.it

Una giornata dedicata alla memoria di Gigi Olivari. Venti equipaggi partecipanti al Gran tour internazionale della Sicilia hanno reso omaggio al pilota genovese, ma sardo d’adozione, che 55 anni fa, era lil 14 aprile del 1957, a bordo della sua Maserati 2000, partito da Palermo per il 17mo Giro di Sicilia, si schiantò in contrada Beneventano contro un muretto e finì carbonizzato.

Per Gigi Olivari non ci fu nulla da fare; le fiamme avvolsero la sua Maserati e poco o niente restò quando sul posto arrivarono i Vigili del Fuoco. Sul luogo dell’incidente fu eretto un monumento alla sua memoria a cura dell’Automobil Club di Ragusa. La rievocazione di quei momenti e di quella giornata è stata affidata a Gianni Contino, giornalista e testimone oculare dei fatti, che con parole semplici ma efficaci, grazie anche a foto e documenti d’epoca, ha commosso la sala del museo del cioccolato dove si sono dati appuntamento i partecipanti al Gran tour di Sicilia.

Il direttore del Consorzio di Tutela del Cioccolato di Modica, Nino Scivoletto, ha proposto all’amministrazione, rappresentata dall’assessore Tato Cavallino, l’intitolazione della attuale via Torre Cannata proprio al pilota genovese. Scivoletto ha anche letto una toccante testimonianza fatta pervenire dal fratello del pilota. Il gruppo abordo di Maserati, Jaguar e Morgan d’epoca, si è trasferito poi in contrada Beneventano davanti al monumento eretto a ricordo di Olivari, dove il sindaco Antonello Buscema ha deposto una corona di alloro. Il monumento è stato per l’occasione riconsegnato al suo originario decoro.

(nella foto da sin: Giaconia, Scivoletto, Buscema, Cavallino)