Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1191
MODICA - 30/05/2012
Attualità - Cerimonia funebre nella chiesa di S. Giovanni celebrata da Don Tirrito

E´ morto Renato Civello, docente e critico d´arte

Conoscitore del mondo dell’arte e dei più noti artisti contemporanei Renato Civello è stato sempre presente nel dibattito culturale Foto Corrierediragusa.it

Sono stati celebrati da Don Carmelo Tirrito nella chiesa di S. Giovanni i funerali di Renato Civello. Chiesa gremita con la partecipazione del sindaco Antonello Buscema. Tutti i presenti si sono stretti al dolore della famiglia del docente, preside, critico d’arte e giornalista, deceduto nella sua casa di Modica Alta dove da qualche mese si trovava.

Renato Civello, 91 anni, è stato intellettuale fine, presente nella vita culturale della città e della Capitale dove si era trasferito negli anni 60’ con la famiglia dopo avere insegnato materie letterarie al Liceo «Tommaso Campailla». A Roma aveva iniziato anche la sua carriera di critico e di giornalista ed ha tenuto per anni una rubrica sul Secolo d’Italia.

Conoscitore del mondo dell’arte e dei più noti artisti contemporanei Renato Civello è stato sempre presente nel dibattito culturale e non ha mai interrotto il legame con la sua città natale. Negli 70 ed 80’ ha curato le edizioni del premio internazionale Ibla Mediterraneo ed ha promosso numerose rassegne di pittori emergenti. Nel corso degli anni si era anche dedicato alla poesia pubblicando alcune raccolte. Ha anche donato la sua nutrita collezione di libri al comune.

Il sindaco Antonello Buscema lo ha così ricordato: «Il nome di Renato Civello, il ricordo della sua straordinaria figura di uomo e il segno della sua acuta e incisiva testimonianza di intellettuale, resteranno come guida per la Città di Modica, che saprà onorarne la memoria con affetto e con orgoglio. La sua lunghissima opera di critico letterario e d’arte gli ha consentito di affermarsi per l’autorevolezza delle sue rigorose analisi, mentre la sua incantevole opera poetica ne ha rivelato la più intima e delicata sensibilità: tutto questo - insieme al prezioso fondo librario di cui ha fatto dono alla Biblioteca comunale resta come patrimonio della Città in cui è nato e in cui è sempre ritornato,alimentando un legame profondo che non si interrompe con la sua scomparsa».

I funerali di Renato Civello si tengono mercoledì alle 10 nella chiesa di S. Giovanni.

Alla famiglia Civello le condoglianze del Corriere di Ragusa