Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 1144
MODICA - 20/05/2012
Attualità - Dopo la fine dell’anno scolastico chiuderà anche il plesos di via Garibaldi per ristrutturazione

Infiltrazioni piovane a S. Teodoro. Chiude la scuola

Il provvedimento reso necessario per motivi di sicurezza. Le classi nella sede centrale della "De Amicis"

Il plesso S. Teodoro ha chiuso i battenti. Da lunedì le tre classi dell’istituto comprensivo De Amicis ospitate nell’ex convento saranno ospitate nella sede centrale di via Manzoni. Le infiltrazioni di acqua e le cattive condizioni dello stabile hanno consigliato la chiusura del plesso anche se questo comporterà disagi per le famiglie degli studenti che gravitano nella zona centrale di Modica Alta.

L’amministrazione ha deciso la chiusura per la mancanza di disponibilità di circa 90 mila euro, la somma che sarebbe necessaria per intervenire sui tetti ed eliminare le infiltrazioni. Il dirigente scolastico Piero Modica, i docenti e le famiglie hanno dovuto prendere atto della chiusura del plesso che da sempre ha ospitato classi della scuola media. La chiusura di S. Teodoro fa il paio con la difficile situazione del plesso centrale della elementare di S. Teresa dove uno dei due piani è chiuso per inagibilità. Anche in questo caso l’amministrazione è stata chiamata ad intervenire.

La situazione dell’edilizia scolastica in città non migliorerà certamente con l’inizio del prossimo anno scolastico visto che la sede centrale dell’elementari di corso Garibaldi sarà chiuso. Tutte le classi dovranno essere trasferite per interventi sulle strutture dell’immobile. I lavori sono stati finanziati ed il cantiere sarà aperto nel corso del’estate.

Il progetto dell’amministrazione è di trasferire le dodici classi presso la ex sede del tribunale nella parte alta di corso Umberto dove attualmente si trovano alcuni uffici comunali. Questi dovranno a loro volta essere trasferiti in altra sede per fare spazio alla scuola.