Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 394
MODICA - 16/05/2012
Attualità - Quando un "matrimonio politico" viene tenuto in vita dalle poltrone

Il "miracolo" tutto modicano della questione Muos

Il sindaco Buscema, esponente autorevole del Pd, che appoggia la protesta contro il Muos a Modica, è alleato in amministrazione con i rappresentanti del partito, Mpa, che la realizzazione del Muos hanno voluto e sostenuto a livello regionale

Chi l´avrebbe mai detto che la controversa vicenda del Muos avrebbe addirittura potuto generare una sorta di "miracolo politico" tutto modicano? O forse sarebbe meglio scrivere d´incoerenza? In tutta la provincia di Ragusa, difatti, il Partito Democratico ha guidato con fierezza l’opposizione locale al Muos, forte del timore di associazioni e cittadini per la possibilità che la vicinanza geografica tra il nostro territorio e quello della vicina Niscemi, possa costituire un reale pericolo per la salute pubblica.

Fin qui nulla di male, anzi la meritoria attività di un partito che cerca, in un momento cosi difficile per la politica, di sintonizzarsi con le reali esigenze e speranze dei cittadini. La situazione si complica a Modica, come al solito, perché il Pd che protesta contro il Muos e che ha chiesto un pronunciamento ufficiale al consiglio comunale, peraltro ottenendolo all’unanimità, è alleato in giunta con lo stesso Mpa che il Muos ha sostenuto in sede regionale.

L’installazione militare, si sa, ha due padri nobili: l’ex ministro della Difesa pidiellino Ignazio la Russa, ed il Presidente della Regione, Raffaele Lombardo, leader maximo dell’Mpa . Quindi per ricapitolare, il sindaco Buscema, esponente autorevole del Pd, che appoggia la protesta contro il Muos a Modica, è alleato in amministrazione con i rappresentanti del partito che la realizzazione del Muos hanno voluto e sostenuto a livello regionale.

Uno dei tanti pastrocchi della politica? No, molto più semplicemente una sorta di "matrimonio politico d’interesse" rispetto al quale la convivenza forzata sta facendo emergere le profonde incompatibilità di carattere. Con la differenza che mentre a tenere uniti i matrimoni ci pensano i figli, per le amministrazioni bastano le poltrone.


21/05/2012 | 9.30.52
michylino

Commento non gradito?


18/05/2012 | 11.12.47
Giorgio Zaccaria

che simpaticone