Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 633
MODICA - 28/04/2012
Attualità - La processione inizia alle 17 e si concluderà attorno a mezzanotte

E´ il giorno del patrono, Modica in festa

Ieri sera concerto di Ron sulla scalinata della chiesa in un grande cornice di pubblico
Foto CorrierediRagusa.it

E’ il giorno del patrono. Sarà una lunga giornata di festa cominciata già ieri sera e che si concluderà nella tarda serata quando il simulacro del santo cavaliere varcherà il portone principale della chiesa in un tripudio di folla.

La festa folkloristica è stata introdotta ieri sera con l’atteso concerto di Ron (nella foto) sulla scalinata della chiesa. Un concerto atteso da molti e che ha richiamato il grande pubblico per l’esibizione del cantante pavese. Voce calda ed ammaliante, il cantante non si è risparmiato, ha ricordato il suo impegno per la Sla, ha interpretato canzoni ormai passate alla storia della musica italiana come "Piazza Grande", "Vorrei incontrarti tra cent´anni", "Il Gigante e la bambina" salutate dall´entusiasmo e dalla partecipazione di un pubblico composito che si è assiepato sulla scalinata.

Oggi la festa sarà annunciata da una salve di colpi di cannone ed alle 10, 11,30 e 16 è prevista la celebrazione di funzioni religiose. Alle 17 l’uscita del simulacro per l’avvio della processione con le reliquie ed il simulacro del santo. Come da tradizione saranno i portatori dai fazzoletti rossi a far avanzare S. Giorgio per le vie della città. Si comincia da Modica Alta con soste a S. Teodoro. S. Antonio, la casa di Nino Baglieri, S. Giovanni ed al belvedere del Pizzo. Poi la processione muoverà verso il centro storico dove è prevista una sosta a S. Margherita ed a palazzo S. Domenico. Qui si terrà un momento di preghiera in ricordo di Paolo Garofalo, il vicesindaco morto improvvisamente venerdì santo e devoto di S. Giorgio.

Il ritorno in chiesa è atteso attorno alle 22.30 anche se sarà il fluire della processione a determinare l’orario. Il simulacro sarà salutato da uno spettacolo pirotecnico dalle colline dell’Idria che precederà l’ingresso in chiesa dove i portatori daranno vita ai tradizionali «gira» attorno alle navate. La festa del patrono 2012 è stata caratterizzata dalla sobrietà delle manifestazioni di contorno che sono state limitate al minimo anche per via della limitata capacità di spesa dell’organizzazione.