Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 762
MODICA - 16/04/2012
Attualità - L’amministrazione sarà presente alla manifestazione di Niscesmi a fine mese

Il comune di Modica aderisce al comitato No Muos

Sarà anche richiesto un incontro con il Presidente della Regione Raffaele Lombardo per un intervento che tenga conto degli interessi della Sicilia e dei siciliani

Il comune di Modica aderisce al comitato No Muos. Un incontro si terrà a Ragusa venerdì 27 per discutere delle iniziative da intraprendere insieme agli altri sindaci. Sarà anche avanzata richiesta al Presidente della Repubblica, ai parlamentari europei siciliani di intervenire per fermare la realizzazione dell’impianto di telecomunicazioni militari statunitensi nella Riserva naturale Orientata Sughereta di Niscemi. Sarà anche richiesto un incontro con il Presidente della Regione Raffaele Lombardo per un intervento che tenga conto degli interessi della Sicilia e dei siciliani.

Il Sindaco Antonello Buscema,l’assessore all’Ambiente Giovanni Spadaro, presente una delegazione di consiglieri comunali del PD, Zaccaria,Poidomani,Roccasalva e Nino Cerruto, hanno incontrato tenuto a Palazzo San Domenico il comitato di base No Muos di Modica, presente il coordinatore Peppe Cannella e gli aderenti al comitato.
Si registra la totale adesione dell’amministrazione alla mobilitazione del comitato No Muos contro la installazione delle tre antenne paraboliche, del diametro di venti metri, capaci di generare un elevatissimo campo elettromagnetico dannosissimo alla salute per le comunità che insistono nel raggio di 800 chilometri.

Il comitato cercherà adesso di avviare una campagna di sensibilizzazione nelle scuole e una raccolta di firme, per sottoscrivere l’appello a sostegno del No Mous, già organizzata venerdì 20 aprile dalle 23.oo in poi in Via Grimaldi e domenica 22 aprile dalle 10 alle 13 in Piazza Monumento.

Il clou delle manifestazioni di protesta a cui aderiranno anche i sindaci che sostengono questa battaglia a tutela della salute e dell’ambiente si avrà dal 29 aprile al 1° maggio nella riserva naturale di Niscemi dove sono in corso i lavori del Muos con conferenze e dibattiti, musica, spettacoli, performance artistiche.