Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:55 - Lettori online 1498
MODICA - 31/03/2012
Attualità - Contestato il progetto dell’amministrazione Dipasquale

Liberalizzazioni licenze, Cna e Ascom dicono "No"

L’ipotesi di allargare la maglia delle autorizzazione è venuta da Sonia Migliore

Ascom e Cna non sono d’accordo con il progetto dell’amministrazione Dipasquale di aprire bar e ritrovi nel centro storico di Ibla ed a Marina di Ragusa. L’ipotesi di allargare la maglia delle autorizzazione è venuta da Sonia Migliore, titolare della delega allo Sviluppo economico, e contraddice di fatto l’ordinanza del sindaco del 2010 che al fine di garantire la sostenibilità ambientale tanto ad Ibla quanto a Marina, aveva assunto il provvedimento di divieto.

Tutte motivazioni che, almeno per Ibla, secondo Ascom e Cna, sarebbero assolutamente e tutt´ora valide. Anzi «il voler consentire l´apertura di nuovi bar e ristoranti ad Ibla – dicono Ascom e Cna – è scelta grave e pericolosa». Più possibilisti, invece, per Marina riguardo all´intendimento dell´assessore Migliore di allargare l´area in cui consentire l´apertura di nuovi pubblici esercizi. Per le organizzazioni di categoria, il nuovo orientamento dell´amministrazione cozza, tra l´altro, con le ordinanze emanate la scorsa estate riguardante la limitazioni all’orario di apertura degli esercizi, proprio per evitare l´inquinamento acustico, garantire la quiete e l´ordine pubblico. Viene perciò richiesto di rivisitare il nuovo orientamento, mantenendo il divieto di nuove aperture, quantomeno nel rione barocco.