Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 19:51 - Lettori online 1152
MODICA - 11/03/2012
Attualità - Dopo il muro contro muro degli scorsi giorni

"Scoppia" la pace a Modica tra amministrazione e Cna

Tutti i chiarimenti sono stati pure forniti in merito allo stato di avanzamento del progetto della nuova Zona Artigianale di contrada Musebbi

Dopo il muro contro muro degli scorsi giorni, il buonsenso torna a prevalere e «scoppia» di nuovo la pace tra amministrazione comunale di Modica e Cna. Un incontro si è difatti svolto a palazzo San Domenico con i vertici della Cna, vale a dire il presidente cittadino Piero Bonomo e il responsabile territoriale Carmelo Caccamo, al fine di fare chiarezza sulle problematiche sollevate nei giorni scorsi dall’associazione di categoria.

Sul primo tra i punti trattati, quello dei crediti vantati dalle tante imprese che forniscono beni e servizi al Comune di Modica, è stato precisato che negli ultimi quattro mesi del 2011, da settembre a dicembre, sono già stati liquidati mandati per oltre 4 milioni e 80 mila euro. L’Amministrazione sta cercando di mantenere progressivamente tutti gli impegni, compatibilmente con la situazione di cassa del Comune, ben comprendendo la necessità non solo di dare ossigeno alle imprese, ma di immettere liquidità sul territorio.

E’ stato intanto deciso che il comune di Modica e la Cna firmeranno già la settimana prossima un protocollo di intesa affinché le imprese che vantano un credito certo, liquido ed esigibile nei confronti del comune, abbiano la possibilità di regolarizzare il pagamento di tutti i tributi comunali semplicemente compensandoli con parte di questo credito. Già sin d’ora, comunque, questa possibilità è garantita a tutte le imprese che ne facciano richiesta all’Ufficio tributi.

Tutti i chiarimenti sono stati pure forniti in merito allo stato di avanzamento del progetto della nuova Zona Artigianale di contrada Musebbi: sono stati infatti sbloccati gli incarichi per i tecnici che dovranno fare la progettazione degli impianti e la valutazione geologica, andando a completare il progetto già redatto dall’ufficio comunale. Il lavoro è in fase conclusiva e, non appena il progetto sarà completo, dovrà essere approvato in Variante al Prg.

E’ invece imminente l’acquisizione, con il consenso dei proprietari, dei terreni che serviranno all’ampliamento della zona artigianale di Michelica, con la realizzazione della bretella di collegamento con via Musebbi, che servirà da sbocco naturale per il mattatoio comunale. Amministrazione e Cna torneranno a confrontarsi martedì 20 marzo.