Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 979
MODICA - 09/03/2012
Attualità - L’ente modicano ripiana così in parte il debito con il comune sciclitano

Modica rileva il debito di Scicli con l´Ato ambiente

L’ente di palazzo San Domenico accenderà difatti un mutuo decennale con la Cassa depositi e prestiti

Accordo tra Scicli e Modica per il parziale ripianamento di quest’ultimo comune del debito contratto nel tempo con l’amministrazione sciclitana per il conferimento dei rifiuti nella discarica comunale di San Biagio. Modica pagherà difatti all’Ato ambiente Ragusa, per conto del comune sciclitano, i quattro milioni dovuti, che si sommano ai 7 milioni che anche Modica deve versare all’Ato. L’ente di palazzo San Domenico accenderà difatti un mutuo decennale con la Cassa depositi e prestiti per poter assolvere all’impegno contratto con il commissario straordinario dell’ente sciclitano. Modica sarà però ancora debitore di altri due milioni di euro con Scicli.

Per estinguere questo debito restante, saranno studiate altre soluzioni in un prossimo futuro. Intanto Modica si è impegnato a sollevare Scicli dagli oneri con l’Ato, rilevandone il debito a parziale copertura di quello che Modica aveva con Scicli per l’utilizzo della discarica comunale. In questo modo l’ente di palazzo San Domenico si è messo al riparo da eventuali azioni legali del comune sciclitano, che ha accettato di buon grado questa soluzione avanzata dall’amministrazione comunale di Modica. Adesso l’accordo tra i due enti dovrà essere perfezionato con l’Ato ambiente Ragusa per sancirne la piena effettività. Soddisfatti si sono detti gli amministratori dei due enti per l’intesa raggiunta, positiva per entrambi i comuni del comprensorio.