Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1035
MODICA - 14/02/2012
Attualità - Non ancora pagata lo stipendio di gennaio ed il salario accessorio dello scorso anno

Sindacati sul piede di guerra. "Buscema datti una mossa"

L’amministrazione ha rifiutato di programmare un piano finanziario per il 2012

Il sindacato preme ed i dipendenti sono in stato di agitazione. L’anno nuovo porta con sé alcune questioni irrisole e l’assemblea tenuta ieri nell’aula consiliare di palazzo S. Domenico è stata unanime. Sarà agitazione se l’amministrazione non darà risposte certe sul pagamento dello stipendio di gennaio e soprattutto sul piano finanziario per il 2012. L’assemblea ha anche chiesto il pagamento delle spettanze accessorie del 2010-2011 e si è detta pronta ad ulteriori forme di protesta.

Da parte loro i rappresentanti sindacali hanno chiesto ripetutamente all’amministrazione risposte concrete sulle modalità con le quali si intende affrontare la questione finanziaria per tutto quest’anno tenendo presente che gli stipendi sono il punto ineludibile per l’ente. Cgil, Cisl ed Uil hanno anche tenuto una conferenza stampa e si sono detti pronti a dare suggerimenti e formulare proposte.

Dice Salvatore Terranova (Cgil): «Non siamo la controparte, vogliamo collaborare e dare il nostro contributo per venire incontro alle aspettative dei lavoratori. Finora non abbiamo avuto risposte».

Il sindacato è preoccupato perché verranno a mancare i cinque milioni di prestito che a dicembre la Regione ha erogato a favore di palazzo S. Domenico. Questa somma ha consentito di tamponare le situazione più urgenti come il pagamento di due stipendi arretrati ed alcuni creditori. Con il venir meno di somme straordinarie il sindacato ritiene che bisogna essere molto precisi nella programmazione dei piani di pagamento facendo riferimento ad entrate certe e quantificabili.