Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1324
MODICA - 14/02/2012
Attualità - Non sono piaciute al presidente Tonino Spinello alcune prese di posizione di Antonello Buscema

Consorzio del Cioccolato: "Sindaco con chi stai"?

Annunciato l’inbgresso di altri otto artigiani nell’organismo
Foto CorrierediRagusa.it

Il Consorzio di Tutela del cioccolato di Modica rimanda al mittente tutti i dubbi sulla qualità del prodotto. «I nostri artigiani – dice il presidente Tonino Spinello – sono da sempre disponibili a sottoporsi a controlli da parte di enti esterni come l’Asca. Inoltre obbediscono, come da protocollo, ad un disciplinare preciso per cui respingiamo le insinuazioni di chi parla di scarsa qualità. E’ un’accusa dalla quale vogliamo difenderci e per la quale abbiamo dato mandato al nostro legale di tutelarci».

IlConsorzio è venuto allo scoperto nel corso di una conferenza stampa nel corso della quale il presidente Tonino Spinello ed il direttore Nino Scivoletto hanno chiarito la posizione del Consorzio e la sua attività. Spinello ne ha avuto anche per il sindaco. «Antonello Buscema – ha detto il presidente – deve uscire allo scoperto. Se sa di qualcuno che non produce cioccolato di qualità lo dica e lo denunci. Dal sindaco non abbiamo mai avuto una parola di incoraggiamento per la nostra attività, promozione e per le iniziative intraprese a nome di tutti i 19 associati. Buscema ha invece parlato sempre di singoli produttori, non è così che si porta avanti il nome della città ed il suo prodotto principe. IL comune ma anche la Camera di Commercio dicano finalmente cosa vogliono fare e quale ruolo vogliono assegnare al Consorzio. Noi ci muoviamo come gruppo, non come privati, siamo uniti e chiediamo al sindaco chiarezza».

Il direttore Nino Scivoletto ha poi illustrato l’iter del riconoscimento Igp pr il cioccolato di Modica, attualmente in discussione alla commissione agricoltura del parlamento di Bruxelles. «Un obiettivo che ci siamo posti da due anni a questa parte e che raggiungeremo. Abbiamo lavorato sodo con le energie migliori della città. Il cioccolato è Modica, Modica è il cioccolato e non bisogna dividersi. Noi abbiamo le carte in regola perché il consorzio non promuove singoli ma il prodotto. Così non è per altre realtà».

Il presidente Tonino Spinello ha poi annunciato l’imminente ingresso di altre otto piccole aziende e laboratori in seno al Consorzio ed ha confermato che tutti gli organismi, a cominciare dal direttore, sono stati regolarmente eletti e sono nel pieno delle loro funzioni.

«Non accettiamo – ha concluso Spinello – che si lancino messaggi fuorvianti per screditare l’opera degli artigiani che in questi anni hanno fatto grandi sacrifici, regalato oltre 5 mila barrette di cioccolato ed assicurato la loro presenza alle più importanti manifestazioni. A fine mese saremo a Saponara e Giampilieri a portare un po’ di dolcezza con le nostre barrette».