Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1217
MODICA - 27/01/2012
Attualità - Sotto osservazione il brano della cantante modicana ’Al posto del mondo’

Brani inediti a Sanremo, resta solo il giallo della Civello

Il criterio, già utilizzato in passato, è quello di escludere dalla gara le canzoni se hanno generato introiti Siae e di non escluderle se non li hanno generati Foto Corrierediragusa.it

Continua il giallo sui brani inediti in gara al festival di Sanremo e accusati di essere ´non nuovi´. Il giallo rimane, ma riguarda ormai un solo brano: ´Al posto del mondo´ della modicana Chiara Civello (foto). In attesa di un responso ufficiale, la Rai ha già fatto sapere nelle scorse settimane che l´elemento dirimente per decidere se i brani restano in gara arriverà dalla Siae. Il criterio, già utilizzato in passato, è quello di escludere dalla gara le canzoni se hanno generato introiti Siae e di non escluderle se non li hanno generati. Per il brano di D´Alessio e Berté - che ha visto pubblicata sul web solo una parziale anteprima - la risposta appare ormai assodata: ´Respirare´ non può avere ancora generato diritti Siae e quindi resterà in gara. E che i lavori prefestivalieri della strana coppia proseguano a ritmo serrato lo dimostra anche l´annuncio della sostituzione della guest star del giovedì Nina Hagen con Macy Gray.

Ma per il brano della Civello il discorso potrebbe essere diverso. Se è vero, come sostiene il manager dell´ex ´X Factor´ Daniele Magro, che dopo aver tentato con quel brano l´ingresso in Sanremo Nuova Generazione, il cantante lo ha poi eseguito più volte in pubblico, è facile che abbia generato degli introiti. Basta una serata in un piano bar e l´iscrizione del brano nel borderò della serata compilato dai gestori per generare dei diritti, seppure irrisori.

Si è sgonfiata sul nascere invece e non avrà conseguenze la polemica sulle cover di Battisti. Non c´è nessun problema per i brani che verranno eseguiti il giovedì sera, nell´ambito della serata-tributo ´Viva l´Italia´, da Noemi ed Emma. Entrambe le cantanti hanno scelto versioni inglesi di cover di Lucio Battisti: Noemi canterà con Sarah Jane Morris ´To feel in love´ (´Amarsi un po´´) ed Emma eseguirà con Gary Go ´In Paradise is half as nice´ (´Il Paradiso´). Lo stesso direttore artistico del festival Gianmarco Mazzi ha raccontato che la cosa non è piaciuta alla vedova di Lucio Battisti, Grazia Letizia Veronese, che avrebbe cercato di impedire l´esecuzione dei due brani. Ma si è trattato di un intervento di ´moral suasion´, nel solco della linea di stretto controllo della memoria battistiana che la vedova persegue da sempre, che non avrà conseguenze sulla ´scaletta´ del festival. Anche perché non c´è modo di impedire legalmente una rivisitazione di un brano musicale che avvenga nel rispetto del copyright.