Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 772
MODICA - 12/02/2008
Attualità - Modica - Il rapace stringe nel becco una lampadina

Modica: Condor-burla
per la Siracusa-Gela

Un pensiero emblematico per un’arteria che sembra una chimera Foto Corrierediragusa.it

Un condor che stringe nel becco una lampadina (nella foto). E’ l’indicazione che da ieri gli automobilisti che si dirigono verso Ragusa lungo il vecchio percorso della ss115 trovano su uno dei muri di contenimento della strada per arrivare all’imbocco della Siracusa Gela.

Con una buona mano e senso di inventiva il burlone di turno interpreta così le vicende dell’apertura dell’autostrada bloccata per la mancanza di illuminazione in un paio di gallerie. Da qui la lampadina mentre il condor, animale, che infierisce sulle sue vittime e non risparmia le carcasse aggiunge un significato sinistro al messaggio. Non è la prima volta che immagini e simboli più o meno chiari appaiono sulle strade della provincia.

Nei pressi di Ibla è comparsa un piccione di grandi dimensioni mentre sulla fontana di piazza Rizzone è stata raffigurata un aquila a testimoniare che l’autore privilegia gli animali.