Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 605
MODICA - 10/02/2008
Attualità - Modica - Iniziativa del Comitato Cittadino «10 Febbraio»

Foibe: "Giornata del ricordo" celebrata anche a Modica

Corona d’alloro deposta dinanzi al Monumento ai Caduti Foto Corrierediragusa.it

E´ stata celebrata anche in città la «Giornata Nazionale del Ricordo», dedicata alla memoria delle 20mila vittime italiane infoibate dai partigiani comunisti e per ricordare l’esodo forzato degli oltre 350mila profughi italiani che furono costretti a fuggire dall’odio comunista dalle terre di Istria Fiume e Dalmazia e che sono stati dimenticati per oltre 60 anni dalla loro Patria.

Quest’anno anche Modica, attraverso l’attività del Comitato Cittadino «10 Febbraio - Giornata nazionale del Ricordo», ha celebrato tale ricorrenza.

In piazza Principe di Napoli si è tenuta l’adunata dei partecipanti alla celebrazione religiosa, celebrata nella Chiesa di San Domenico Savio

Subito dopo i partecipanti alla cerimonia si sono diretti in corteo verso il monumento ai Caduti, in piazza Monumento, ove hanno deposto una corona di fiori.

Tra il 1943 ed il 1945 migliaia di uomini, donne e bambini militari e civili, che avevano la sola colpa di essere Italiani, furono catturati, legati con filo di ferro e gettati vivi nelle Foibe, fosse profonde anche centinaia di metri, per mano delle truppe comuniste slave con l’aiuto dei partigiani comunisti italiani.

La tragedia delle Foibe, e l’esodo che ne seguì, è stato sempre sottaciuto in maniera criminale dalla storiografia ufficiale e dagli intellettuali democratici, per via del coinvolgimento di svariati membri del partito comunista italiano e jugoslavo e di intere bande partigiane marxiste.