Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 765
MODICA - 05/12/2011
Attualità - L’avvio dell’anno sociale dell’Associazione a Palazzo Grimaldi

Il convegno Fidapa su "Cittadinanza attiva"

Relatore Antonio Borrometi, presentato dalla neo presidente del club, Teresa Floridia

«Partecipazione e responsabilità per la formazione della cittadinanza attiva e solidale» è stato il tema della conferenza che ha aperto l’anno sociale della locale sezione della Fidapa.

Teresa Floridia, neo presidente della associazione per il biennio 2011/ 2013 ha ribadito il ruolo del club come movimento di opinione, portavoce delle istanze sociali e come forza di pressione presso tutti i livelli di governo alfine di promuovere azioni concrete da mettere in atto per il raggiungimento della partecipazione civile al processo decisionale ed alle politiche pubbliche. Per responsabilità, ha ribadito la presidente, si intende non soltanto dar conto di quel che si è fatto, ma soprattutto dare risposte alle domande dell’altro, alle sue richieste, ai suoi bisogni. Questo il motivo per il quale la formazione alla cittadinanza attiva è quanto mai urgente.

Su questo tasto ha battuto anche Antonio Borrometi, relatore della serata. Borrometi è partito dall’articolo 18 della Riforma del 2001 da cui si evince il ruolo del singolo cittadino per lo svolgimento di azioni di interesse generale.

Per Antonio Borrometi è fondamentale l’importanza dei movimenti , delle associazioni di volontariato, delle organizzazioni onlus che svolgono compiti che molte volte sopperiscono l’inadeguatezza o il mancato intervento dello Stato. Tutti questi organismi possono e devono contribuire al miglioramento della qualità della vita e del rapporto tra cittadino ed enti pubblici.

Marcello Sarta ha letto alcuni brani tratti dal «Dizionario della democrazia» di Carlo Azeglio Ciampi ed Antonio Baglieri ha accompagnato Alice Italia che ha cantato « La libertà « di Giorgio Gaber.