Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 891
MODICA - 03/12/2011
Attualità - I risultati della raccolta degli ingombrati nelle discariche abusive nell’ultimo mese

706 materassi, 748 pneumatici: raccolta record in discariche

L’appello dell’amministrazione: "Non abbandonate gli ingombranti, basta una telefonata ed il servizio è gratuito"

Sono grandi numeri, degni di una città ben più grande ed estesa. La raccolta dei rifiuti ingombranti non finisce di sorprendere dopo un mese dal riavvio del servizio. L’impresa appaltatrice ha infatti iniziato lo scorso 29 ottobre a ripulire le discariche che nel corso dei tre mesi estivi si erano formate in modo quasi naturale per via della sospensione della raccolta degli ingombranti. Nel giro di un mese sono stati recuperati in tutto il territorio ben 706 materassi e divani che costituiscono l’ottanta per cento del totale del ritiro di ingombranti.

Non male anche la raccolta di pneumatici dimessi che registra quota 748. In termini di peso sono numeri consistenti visto che tra divani e materassi si sono accumulati poco più di 21 mila chili mentre i pneumatici sono quasi novemila chili. Consistente anche il numero di frigoriferi, televisori e altri elettrodomestici che hanno totalizzato 10 mila chili; il legno abbandonato è otto mila chili, 20 chili di batterie esauste e mille.100 chili di metalli di vario genere.

Grazie a quest’opera di pulizia straordinaria si spera che i numeri diminuiscano e rientrino in parametri più accettabili. Le prime avvisaglie tuttavia non sono molto confortanti perché altre mini discariche si sono riformate nel frattempo pur se sono tenute ora sotto controllo e subito ripulite anche se i camion ripassano in media due volte al mese o al massimo ogni tre settimane.

Giovanni Spadaro, assessore all’Ambiente lancia un appello ai cittadini: «Abbiamo cercato, in modo puntuale e attento di ripulire le aree dai rifiuti dagli ingombranti, ma devo registrare che, malgrado lo sforzo, alcuni cittadini continuano a depositare rifiuti ingombranti. C’è un numero di telefono a cui rivolgersi – 0932 759704. Il servizio è a domicilio ed è gratuito per cui ritengo che chiunque possa rivolgersi comodamente all’ente che paga, peraltro, il servizio di ritiro degli ingombranti».