Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 865
MODICA - 26/11/2011
Attualità - Il leader del Pid fa le sue valutazioni il giorno dopo la sentenza del processo "Modica Bene"

Peppe Drago: "E´ stato un calvario, deciderò cosa fare"

L’avvocato Mario Caruso si dichiara soddisfatto per l’esito del processo ed afferma la validità della linea difensiva
Foto CorrierediRagusa.it

Il giorno dopo la sentenza. Peppe Drago (nella foto) tradisce una certa emozione che comunque riesce a controllare, si sforza di guardare i fatti con un certo distacco, non assume toni trionfalistici, ma ammette: «E’ stato un calvario; questi quattro anni mi hanno provato. Ad un certo punto ho avuto molti dubbi e mi sono chiesto da che parte andare sapendo che c’è qualcuno che ti criminalizza».

Oggi Peppe Drago ha una certezza: «Questa sentenza spazza via tutto e sancisce in modo definitivo la morte del processo. Il Pm naturalmente eserciterà la sua funzione se riterrà di dovere andare avanti. Lo faccia se ritiene che sia il caso. Io non ho fatto altro che difendermi nel luogo deputato, dove il processo ha avuto luogo; non ho fatto ricorso ai media; lo avrebbe dovuto fare anche il Pm, ma così non è stato»

Cosa c’è nel futuro di Peppe Drago?

«Dovrò decidere. Oggi non so, tra qualche settimana avrò le idee più chiare e sarò più sereno. Io mi sono sempre impegnato al servizio della mia comunità. So che bisogna avere lo stesso entusiasmo ed un leader deve dare quel qualcosa in più che gli altri non hanno. Se capirò che in me c’è ancora questa forza , questa passione civile ritornerò a fare la mia parte come ho sempre fatto. Altrimenti mi dedicherò ai miei affetti sapendo che ho già dato e tanto, in tutti i termini».

Mario Caruso, l’avvocato difensore del parlamentare ribadisce alcuni concetti espressi dallo stesso Drago. Dice Mario Caruso: « La difesa ha tenuto durante tutto il corso del processo un profilo mediatico defilato per rispetto della funzione giudiziaria ed è intervenuta solo nei casi in cui si sono verificati intollerabili ed arbitrari interventi fuori dal processo aventi il solo fine di screditare i miei assistiti.

Attendiamo il deposito delle motivazioni prima di commentare approfonditamente la vicenda giudiziaria, con l´auspicio che finalmente i pregiudizi e le malevolenze circolate in questi quattro lunghi anni siano oggi superati dall´oggettività dei fatti accertati con la sentenza assolutoria.


Oggettività...
26/11/2011 | 9.02.05
deepsouth

Nell´oggettività dei fatti rientra anche una condanna per peculato o no?
Così, solo per sapere...