Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 814
MODICA - 02/02/2008
Attualità - Modica - Il presidente del massimo consesso cittadino non ci sta

Responsabilità consiglio:
Scarso replica a Failla

"Ci impegniamo a fondo ciascuno per le rispettive competenze" Foto Corrierediragusa.it

Ad Enzo Scarso (nella foto) non piacciono i rilievi di Sebastiano Failla. « Faremo il nostro dovere fino in fondo ? replica il presidente del consiglio al vicepresidente del consiglio provinciale. « Consiglieri di destra e di sinistra , io stesso, siamo impegnati a portare fino in fondo l’esame dei due punti importanti per lo sviluppo del territorio.

Niente trionfalismi ma neanche pessimismo. Siamo pronti a lavorare». Stamani il consiglio torna a riunirsi in un’ora abbastanza insolita, le 10, per ascoltare le comunicazioni dei funzionari dell’Ato ambiente, sulla raccolta differenziata, proprio per decidere sulla futura allocazione della discarica e l’avvio della raccolta differenziata. « Questa è la migliore risposta ? dice Enzo Scarso ? Non staremo con le mani in mano. I prossimi eventi elettorali non ci distrarranno dal nostro lavoro ? puntualizza ancora il presidente rispetto ai timori sollevati da Sebastiano Failla di un fermo dei lavori e del rinvio dei due importanti argomenti.

« Ricordo ? dice ancora Enzo Scarso ? che attendiamo solo la revoca del commissariamento da parte dell’assessorato agli enti locali per potere iniziare la discussione del piano regolatore. La commissione edilizia è stata insediata e noi siamo pronti visto che è stato sciolto anche il nodo delle incompatibilità. C’è una chiara espressione di volontà in tal senso dei gruppi consiliari e non si intravedono motivazioni per le quali si dovrebbe procedere in senso inverso.

Né, per l’approvazione del Prg, è necessario in alcun modo qualunque attività della Giunta che ha esaurito il proprio compito con l’approvazione necessaria del documento e l’invio dell’atto al Consiglio Comunale. Stessa cosa per quanto attiene la individuazione di un sito nel territorio modicano per il conferimento dei rifiuti solidi urbani e di un piano comunale per la raccolta differenziata. Non c’è dunque nulla da accelerare ma solo l’esercizio della moderazione e del senso civico»