Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 337
MODICA - 02/02/2008
Attualità - Modica - Alla presenza del Vescovo Mons. Crociata

Celebrato Don Bosco: folla
di giovani nella chiesa S. Maria

Ricordata la presenza centenaria dei salesiani Foto Corrierediragusa.it

Giovani , ex allievi, comunità religiose hanno affollato la chiesa di S. Maria dove è stata celebrata una messa solenne in onore di Don Bosco. La ricorrenza ha visto la presenza del vescovo di Noto, mons. Mariano Crociata, che dopo avere concelebrato la funzione religiosa, si è portato in piazza municipio dove insieme a Don Gino Tirrito, parroco dell’oratorio S. Domenico Savio, ed il vicario foraneo, Don Umberto Bonincontro ha deposto un omaggio floreale ai piedi della statua di Don Bosco alla presenza del sindaco Piero Torchi e del presidente del consiglio Enzo Scarso.

La festa è stato anche un momento per ricordare la presenza centenaria dei salesiani in città grazie alla istituzione dei due oratori del quartiere Dente e di Modica Alta. Proprio dai due oratori e dalla chiesa di S. Maria Ausiliatrice al quartiere Treppiedi sono partiti nel pomeriggio tre gruppi di giovani, convenuti successivamente a S. Maria.

I giovani di Modica Alta hanno anche portato a spalla la statua di Don Bosco che poi è stata sistemata nel salone degli ex allievi nel chiostro di palazzo S. Domenico. Mons. Crociata ha avuto parole di apprezzamento per l’opera dei salesiani e per la testimonianza di vita degli ex allievi, il cui presidente Concetto Calabrese, ha dato il benvenuto al prelato. Canti e preghiere hanno accompagnato tutta la manifestazione, chiusa da uno spettacolo pirotecnico dalla collina della Giganta.

(Nella foto in alto al centro il Vescovo di Noto Mons. Mariano Crociata con a sx il vicario foraneo Don Umberto Bonincontro e a dx Don Gino Tirrito)